Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sbarco in Sicilia degli Americani nel 1943

Il 10 giugno del '40 il duce, Benito Mussolini, annuncia l'ingresso in guerra dell'Italia accanto all’alleato tedesco con cui, anni prima ha siglato il patto d’acciaio. La decisione di Mussolini arriva dopo che le truppe di Hitler hanno conquistato Polonia, Finlandia, Danimarca, Norvegia, Belgio, Olanda, Lussemburgo e si apprestano ad invadere la Francia. Dal 1940 al 1942 le truppe dell’Asse hanno la meglio sugli Alleati. Ma in guerra entrano anche gli Stati Uniti d’America (dopo l’attacco a Pearl Harbor del 7 dicembre del 1941) e le sorti del conflitto cambiano. Tutto comincia a mutare, per tedeschi e italiani, nell’estate del ’42 quando le truppe alleate sbarcano in Africa e vincono la battaglia di El Alamein. Nel frattempo, la Russia di Stalin organizza la contro-offensiva che sfocerà nel 1943 nella campagna di Stalingrado, dove i tedeschi della Wermacht si arrenderanno. Il 1943 sarà l’anno dell’inizio della disfatta per Hitler e Mussolini. La morsa a tenaglia organizzata dagli Alleati – fronte russo e fronte africano – metteranno in crisi la macchina da guerra nazista.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Premessa Il 10 giugno del '40 il duce, Benito Mussolini, annuncia l'ingresso in guerra dell'Italia accanto all’alleato tedesco con cui, anni prima ha siglato il patto d’acciaio. La decisione di Mussolini arriva dopo che le truppe di Hitler hanno conquistato Polonia, Finlandia, Danimarca, Norvegia, Belgio, Olanda, Lussemburgo e si apprestano ad invadere la Francia. Dal 1940 al 1942 le truppe dell’Asse hanno la meglio sugli Alleati. Ma in guerra entrano anche gli Stati Uniti d’America (dopo l’attacco a Pearl Harbor del 7 dicembre del 1941) e le sorti del conflitto cambiano. Tutto comincia a mutare, per tedeschi e italiani, nell’estate del ’42 quando le truppe alleate sbarcano in Africa e vincono la battaglia di El Alamein. Nel frattempo, la Russia di Stalin organizza la contro-offensiva che sfocerà nel 1943 nella campagna di Stalingrado, dove i tedeschi della Wermacht si arrenderanno. Il 1943 sarà l’anno dell’inizio della disfatta per Hitler e Mussolini. La morsa a tenaglia organizzata dagli Alleati – fronte russo e fronte africano – metteranno in crisi la macchina da guerra nazista. All’inizio dell’estate di quell’anno le truppe alleate sbarcheranno in Sicilia contribuendo a dare il colpo decisivo al regime di Mussolini. Lo sbarco era stato ideato dagli inglesi sin dal 1941. I generali del primo ministro inglese Churchill avevano già a quel tempo progettato l’attacco e l'occupazione dell’isola senza poi dare seguito al piano. Dopo la presa di Tunisi e la fortunata campagna in Nord Africa, nel giugno del 1943 si rendeva necessario conquistarla, utilizzarla per la

Laurea liv.I

Facoltà: Comunicazione Internazionale

Autore: Sebastiano Giordano Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4679 click dal 19/11/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.