Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I rendimenti dell'istruzione in Italia: aspetti teorici ed evidenza empirica

L’istruzione è un’attività che coinvolge ormai la grande maggioranza della popolazione mondiale, specialmente nelle aree economicamente avanzate. A livelli di base, istruirsi rappresenta solitamente un processo imposto dalle istituzioni e quasi totalmente finanziato dagli enti pubblici. A livelli avanzati - come nell’ambito universitario, ad esempio - la decisione di proseguire il proprio percorso formativo assume i caratteri di un vero e proprio investimento, il quale necessita anche dell’utilizzo di risorse finanziarie private. Da tale progetto si attendono dei rendimenti di carattere sia occupazionale sia reddituale.
Il presente lavoro si concentra prevalentemente sui rendimenti individuali dell’istruzione nel contesto italiano recente. L’obiettivo è quello di indagare approfonditamente sul legame positivo tra il traguardo scolastico raggiunto e le retribuzioni percepite dai soggetti lavoratori, dal punto di vista sia teorico sia empirico. La struttura del testo include quattro capitoli.
Il primo capitolo consiste in un’indagine descrittiva della relazione che intercorre tra l’istruzione ed altre grandezze di interesse sia individuale sia collettivo. Per mezzo di recenti statistiche descrittive, è possibile valutare la posizione dell’Italia nei confronti di altri paesi avanzati con riferimento ai vantaggi occupazionali, contrattuali e reddituali forniti da un particolare traguardo scolastico a livello individuale. In ottica aggregata, il grado di diffusione scolastica riveste il ruolo di determinante della crescita della produttività, con diretto riferimento allo sviluppo economico e alla scoperta e adozione di nuove tecnologie, influenti sulla domanda di lavoro e sorgenti di esternalità positive. Il secondo capitolo tratta degli aspetti teorici del legame tra istruzione e
retribuzioni, illustrati per mezzo di semplici modelli. I due paradigmi principali che si sono sviluppati nei decenni con l’obiettivo di interpretare e formalizzare la relazione tra traguardo scolastico e capacità di guadagno sono la Teoria del capitale umano e la Teoria credenzialista. Entrambe ammettono l’esistenza di un legame positivo tra produttività e retribuzioni. La differenza risiede nel ruolo dell’istruzione come determinante o come rivelatore della produttività.
Il terzo capitolo si concentra sui metodi di misurazione dei rendimenti dell’istruzione, i quali collegano gli aspetti teorici con le rilevazioni empiriche su dati campionari. Tra queste due sfere si colloca l’impostazione concettuale dell’analisi statistico-econometrica dei dati. Si è dunque alla ricerca di metodi e approcci analitici che permettano di trovare conferme quantitative delle ipotesi e delle conclusioni relative ai paradigmi teorici.
Il quarto capitolo propone l’evidenza empirica dei rendimenti dell’istruzione in Italia riscontrata a seguito di alcune applicazioni di metodi econometrici di misurazione su dati campionari provenienti dall’Indagine sui bilanci delle famiglie italiane a cura della Banca d’Italia, anno 2004. Seguono le conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’istruzione è un’attività che coinvolge ormai la grande maggioranza della popolazione mondiale, specialmente nelle aree economicamente avanzate. A livelli di base, istruirsi rappresenta solitamente un processo imposto dalle isti- tuzioni e quasi totalmente finanziato dagli enti pubblici. A livelli avanzati - come nell’ambito universitario, ad esempio - la decisione di proseguire il proprio percorso formativo assume i caratteri di un vero e proprio investimento, il quale necessita anche dell’utilizzo di risorse finanziarie private. Da tale progetto si attendono dei rendimenti di carattere sia occupazionale sia reddituale. Il presente lavoro si concentra prevalentemente sui rendimenti individuali dell’istruzione nel contesto italiano recente. L’obiettivo è quello di indagare approfonditamente sul legame positivo tra il traguardo scolastico raggiunto e le retribuzioni percepite dai soggetti lavoratori, dal punto di vista sia teorico sia empirico. La struttura del testo include quattro capitoli. Il primo capitolo consiste in un’indagine descrittiva della relazione che intercorre tra l’istruzione ed altre grandezze di interesse sia individuale sia collettivo. Per mezzo di recenti statistiche descrittive, è possibile valutare la

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Giorgio Bevilacqua Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1467 click dal 18/01/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.