Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il controllo di gestione in un Comune di media dimensione

Il testo è articolato in due sezioni: la prima permette la comprensione teorica del sistema del controllo di gestione volto ad incrementare l'efficienza, efficacia ed economicità di un'organizzazione (con particolare riguardo per quelle pubbliche), la seconda analizza ed implementa un caso pratico riferito ad un Comune di 35.000 abitanti.
Per controllo di gestione s'intende il sistema attraverso il quale l'ente impianta la contabilità economica (eventualmente collegata a quella finanziaria propria degli enti pubblici), suddivide l'organizzazione in centri di responsabilità, costo, ecc., crea un sistema motivazionale per i propri dipendenti previa analisi (anche psicologica) delle loro aspirazioni ed esigenze, implementa un sistema di responsabilizzazione nell'allocazione e distribuzione delle risorse anche alla luce dei risultati conseguiti nell'esercizio precedente. Per perseguire la scopo è, inoltre, necessario un sistema di budgeting-pianificazione per poter analizzare i risultati conseguiti, gli scostamenti rispetto la programmazione e le cause di questi ultimi, nonché le azioni correttive da adottare.
La tesi, dopo aver analizzato il quadro legislativo vigente per gli enti territoriali, effettua la trattazione di quanto sopra in chiave economica, gestionale ed organizzativa. Attraverso la trattazione del caso pratico, inoltre, vuole dimostrare concretamente la reale possibilità di perseguire quanto esposto nella trattazione teorica.

Mostra/Nascondi contenuto.
IL CONTROLLO DI GESTIONE IN UN COMUNE DI MEDIA DIMENSIONE PREFAZIONE Il sistema contabile degli Enti Locali, basato sul Bilancio Finanziario di Previsione e sul Conto Consuntivo, risulta, da solo, insufficiente e non piø in linea con le nuove necessit conoscitive emergenti, che privilegiano una visione economica a costi/risultati e relativa analisi degli scostamenti. Con ci non si intende negare l importanza del controllo finanziario amministrativo, ma si vuole sottolineare il bisogno di affiancare ai processi tradizionali di autorizzazione gli strumenti necessari per una guida razionale e responsabilizzata. Condizione indispensabile risulta essere una cultura incentrata sugli obiettivi e, quindi, sui risultati, che permetta di trasferire l attenzione delle persone, che lavorano nell Ente Locale, dal mero adempimento della norma a quello di ricerca del miglior servizio possibile con il minor utilizzo delle risorse. Si tratta, in altre parole, di promuovere e diffondere una cultura alternativa fondata sulla responsabilit di comportamento e del risultato, per

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimo Maffei Contatta »

Composta da 399 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7315 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.