Skip to content

Magia e diritto

Informazioni tesi

  Autore: Nadia Messina
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Luciano Musselli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 233

In questa tesi viene trattato il tema della magia dal punto di vista storico, sociologico e giuridico. Il fulcro delle argomentazioni vedono protagonista le serie di tutela che possono essere attualmente prestate nei confronti di finti estimatori delle scienze esoteriche riuscendo in alcuni tratti a cogliere una certa somiglianza con quelle che sono le credenze cattoliche. In ultimo viene affrontato un tema nuovo e non ancora REGOLAMENTATO: il contratto di magia, dalla ricerca dell'oggetto della prestazione all'analisi dell'eventuale inadempimento contrattuale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Il termine “magia” deriva dal greco “magheia”, che significa scienza, saggezza; i magi erano gli antichi sacerdoti persiani. Anche il Nuovo Testamento parla di maghi e di magia: i “magi”, che secondo il racconto di Matteo (2,1-12) si recano alla ricerca del Bambino Gesù guidati dalla stella, non sono però maghi nell’accezione moderna del termine, ma piuttosto scienziati o sapienti. “La parola magia evoca sciami di immagini affascinanti e tenebrose, e pone allo stesso tempo problemi teorici e nodi interpretativi di notevole rilevanza. La vastità del fenomeno, che si configura sia con il proliferare dei maghi e degli occultisti con vasta clientela, sia con la diffusione di sette magiche segrete, può sembrare sorprendente in un mondo tecnologicamente avanzato e sedicente razionalista” 1 . “La parola magia implica una carica emotiva e ha un contenuto così esteso che si può includere in essa tutta la storia umana (…). La magia è una forma di religione laica, parallela alle religioni ufficiali 2 , la cui testa, centro e coda sono di materia diversa ma omogenea (… ). La magia rientra nell’occultismo ed esattamente ne costituisce la parte che mira al “potere”, mentre un altro filone dell’occultismo ha come scopo il conoscere, il “sapere”(…). Tutto ciò che è ancora sconosciuto nel campo delle energie fisiche e psichiche con attinenza mirata al problema della realizzazione umana, delle paure esistenti, del dolore e della sopravvivenza e dei poteri paranormali è occulto” 3 . La magia, assieme alla stregoneria, l’alchimia, l’astrologia e tutte quelle altre scienze o pseudoscienze, che si basano sul principio dell’esistenza di analogie tra l’uomo e realtà soprasensibili, è generalizzata nel più ampio termine di Occultismo o Scienze Occulte. Le interpretazioni sull’Occultismo sono diverse: I Materialisti lo vorrebbero spiegare facendo ricorso alla teoria vibrazionale della materia, secondo la quale vi sono delle onde la cui natura è tuttora sconosciuta. In tal modo tali teorici si ingegnano ad attribuire a forze naturali la maggior parte dei fenomeni. Invece, gli Spiritisti pensano che l’ Occultismo tratti di apparizioni di morti, di reincarnazioni o di un perispirito che non è né spirito né corpo ma solo un “corpo astrale”. Gli studiosi cattolici chiamano in 1 CECILIA GATTO TROCCHI, Sette sataniche e occultismo, Roma 2005, p. 9. 2 Questa visione “parallela” è utile nella trattazione di alcune fattispecie di reato, con particolare riferimento alla circonvenzione di persone incapaci, le quali non dovrebbero essere soltanto riferite agli “inganni” magici. 3 ARMANDO PAVESE, Il libro nero della magia, Casale Monferrato (AL) 2003, p. 7.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abuso credulità popolare
antropologia della magia
chiesa
chiesa di scientology
ciarlataneria
circonvenzione di persone incapaci
contratto di magia
inquisizione
magia e buon costume
mago
movimenti magici
nuovi maghi
nuovi movimenti religiosi
plagio
prestazioni dei maghi
prestazioni magiche
pubblicità ingannevole
rapporto magico
riduzione in schiavitù
storia della magia
streghe
stregoni
truffa
truffa dei maghi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi