Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Assistenza infermieristica al paziente con carcinoma mammario maschile: dalla prevenzione alla riabilitazione

La storia del carcinoma mammario è anche la storia di coloro che incessantemente hanno cercato di capire i segreti per migliorare le percentuali di guarigione. Questa neoplasia raccoglie nell'evoluzione dei paradigmi clinico-biologici tutte le complessità, le incertezze ed i progressi che caratterizzano la storia ed il mondo dell'oncologia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Aspetti storici del carcinoma nell’uomo La storia del carcinoma mammario è anche la storia di coloro che incessantemente hanno cercato di capire i segreti per migliorare le percentuali di guarigione. Questa neoplasia raccoglie nell'evoluzione dei paradigmi clinico- biologici tutte le complessità, le incertezze ed i progressi che caratterizzano la storia ed il mondo dell'oncologia. Il primo riferimento storico ad un carcinoma della mammella maschile risale al 3000 a.C. ed è contenuto nell’Edwin Smith Surgical Papyrus: “senza trattamento” è il lapidario commento al caso. La prima descrizione clinica è attribuita ad un inglese vissuto nel XIV secolo, John Di Arderne. Lo spagnolo Francisco Arceo (1493-1571) rilevò la rarità di tale tumore nel sesso maschile. Fabricius Hildanus (1537-1619) descrisse numerosi casi di malattia. Nel 1927 Wainwright collezionò 418 casi ed osservò che gli uomini si ammalavano in un’età più avanzata rispetto alle donne.

Diploma di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Dominga Costantino Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9876 click dal 06/12/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.