Skip to content

Lo sviluppo di consapevolezza: un approccio personale e integrato ad un caso

Informazioni tesi

  Autore: Mario Tancredi
  Tipo: Tesi di Master
Master in diploma internazionale in Gestalt counseling
Anno: 2006
Docente/Relatore: Mario Tancredi
Istituito da: ASPIC - Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

Perché è così facile finire nello scontro che produce separazione (una ogni quattro minuti tra le coppie) anziché costruire l’incontro che avvicina?? Perché nelle culture attuali (tranne nella Buddhista) consapevolezza è solo una parola e non ancora un valore?? Quando non c’è consapevolezza pretendiamo e reagiamo (attaccando o fuggendo o chiudendoci) e inevitabilmente diventa scontro, esplicito o sotterraneo, con gli altri e con se stessi, a livello di conflitto interno. È solo la consapevolezza che può permettere l’incontro soddisfacente e l’intimità nella relazione di coppia nonché il dialogo costruttivo tra i gruppi sociali.
Consapevolezza è la capacità di non frapporre barriere, inibizioni o difese che impediscano l’esperienza piena di qualsiasi cosa sia presente nel proprio organismo. La ricerca e il laborioso Lavoro di sviluppo della consapevolezza sta nell’osservare e sciogliere quelle barriere, inibizioni, difese. Ciò permette anzitutto di non scivolare nelle reazioni automatiche (condivise con la specie animale) di attacco o fuga o chiusura/inibizione, che non fanno che peggiorare la situazione sia a livello individuale che relazionale. A seguire ed importante, sta lo sviluppo della capacità di fare distacco, cioè il non restare travolti da emozioni o pensieri destabilizzanti e sentirsi un tutt'uno con essi, ovvero identificati con tali stati, ma riuscire ad osservarli da una certa distanza, ovvero disidentificati. Una distanza magari molto piccola all’inizio, ma via via sempre maggiore. Una distanza che, con la consapevolezza e capacità di gestione delle proprie dinamiche emozionali, permetta di ridurre le probabilità di malessere ed accrescere quelle di benessere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1: il pre-contatto La tesi vuol essere presentata come fosse un ‘film’ in modo da permettere a chi legge di ‘rivivere’ l’esperienza del caso. L’intento è cioè quello di focalizzare il ‘sentire’ 1 , più che gli elementi teorici e concettuali. In tale ottica viene presentato l’allievo, il Cliente e il lavoro svolto con l’obiettivo sperato di poter offrire una lettura più avvincente di una razionale dissertazione su teorie e tecniche. 1.1 introduzione Provengo da un lungo lavoro su me stesso, durato oltre 25 anni, che ha attraversato numerose esperienze di analisi, partecipazione a gruppi psicoterapeutici, training, letture e relazioni interpersonali. In particolare ho sentito l’utilità di un training sul counseling, durato due anni e mezzo e seguito circa 18 anni fa, molto centrato sull’esperienziale ed il ‘sentire’ più che lo studio di teorie e tecniche. La partecipazione al training ASPIC mi ha permesso, poi, di consolidare e sistematizzare le conoscenze ed ha costituito una proficua ‘palestra’ di confronto, espressione e perfezionamento. Dopo una tale formazione e tutte le esperienze maturate, nel riflettere sulla sostanza della mia pratica di counseling, mi viene da estremizzare e dire che l’efficacia e la centratura del lavoro di caunselor si basa su “quel che sei” più che su “quel che sai”. E, infatti, nella lettura dei testi consigliati spesso ricorre la notazione del dover aver sentito dentro di sé quel che il Cliente sta emozionalmente presentando ai fini dell’empatia e della costruzione della relazione nonché dell’alleanza terapeutica. E, aggiungerei come importante, per cogliere l’essenza del Cliente indipendentemente dall’esperienza che se ne fa nel contingente, in accordo con la ‘fenomenologia’ Husserliana. Certamente, poi, la conoscenza di teorie e tecniche mi permette di trovare “le parole per dirlo” e individuare strumenti e percorsi utili a dipanare il ‘groviglio’ emozionale e cognitivo del Cliente per guidarlo in un percorso di chiarificazione, consapevolezza e disidentificazione. 1 Per brevità, qui e nel seguito, quando uso la parola ‘sentire’ voglio intendere quello emozionale e non il sinonimo di ‘ascoltare’.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi