Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Controllo di Gestione e P.E.G. - Il caso applicativo del Comune di Catania

Il Controllo di gestione all'interno di un Ente locale, purtroppo, è visto ancora oggi solo come un mero "obbligo" da espletare, e non come un favoloso apporto e strumento qualitativo, per quanto concerne le previsioni e verifica delle scelte preposte per il conseguimento di obiettivi pianificati.
La trattazione del caso applicativo del Comune di Catania, vuole evidenziare come nella realtà, viene espletato un controllo di gestione e quale utilità ne traggono la classe politica, nonché quella dirigenziale.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Prefazione Durante il periodo di stage da me intrapreso presso l’Ufficio Controllo di Gestione e P.E.G. del Comune di Catania, sono riuscito ad intraprendere tutte quelle tematiche inerenti lo svolgimento di un corretto e funzionale controllo interno dell’Ente locale, acquisendo tutta una serie di competenze in merito agli strumenti e metodologie, nonché ad una regolare e valida procedura inerente la valutazione della prestazione dirigenziale. Risulta di tutta evidenza che in tutto il settore della Pubblica Amministrazione, si è indirizzati verso un potenziale e fiducioso controllo interno di gestione, con il relativo e sempre più abbandono al controllo esterno. Il Controllo di gestione mira a dare informazioni di carattere gestionale, di verifica del grado di raggiungimento dei programmi e delle performance ottenute. Gli abitanti presenti nella città di Catania sono 332.289, dove all’interno del Comune vi è presente un organico di n. 4.294 personale dipendente, di cui n. 60 Dirigenti, n. 18 direzioni, n. 58 servizi e n. 157 posizioni organizzative (dato aggiornato al 31/12/2006). Il personale del servizio Controllo di Gestione e P.E.G. è stato spesso encomiato ed elogiato, sia verbalmente che tramite riconoscimenti certificati, da parte sia di tutto il personale dirigente del Comune di Catania, sia del personale di altri Comuni limitrofi, sia dallo stesso Nucleo di valutazione, sottolineandone l’intenso e professionale lavoro, inerente lo studio, l’implementazione e tutto il sistema di controllo attivato, atto a garantirne le finalità che il Controllo di gestione ha prefissato 1 . All’interno dell’Ufficio, inoltre, si esplicano tutte quelle attività di reporting ed aggiornamento delle schede di valutazione, verifica del Piano Esecutivo di Gestione (anche se non sempre congruo con gli obiettivi realmente raggiunti). Il nucleo di valutazione ha affermato che il sistema di valutazione implementato dall’ufficio, ha fedelmente interpretato l’esigenza dell’Amministrazione comunale, di rendere effettiva ed efficace la valutazione dei dirigenti; inoltre, è apparso molto trasparente e limpido, che il Comune di Catania stesse percependo favorevolmente i risultati del lavoro di rigorosa analisi svolto dal Controllo di gestione e dallo stesso organo di valutazione, condividendone le finalità di evitare i comportamenti sanzionatori e di premiare i contributi propositivi e responsabili, che sostengono il miglioramento della gestione del Comune, seppur in un’ottica di difficoltà che l’Ente sta vivendo in questo periodo transitorio. 1 “Testuale dicitura riportata nella relazione che il nucleo di valutazione ha redatto”, Fonte: Archivio dell’Ufficio Controllo di Gestione e P.E.G. del Comune di Catania.

Tesi di Master

Autore: Salvatore Pappalardo Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1807 click dal 20/12/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.