Skip to content

Sapori di Sicilia: traduzione di venti ricette tipiche dall'italiano al francese

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Di Salvo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori
  Corso: Mediazione linguistica
  Relatore: Anna Giambagli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

Il lavoro consiste nella presentazione della cucina siciliana e delle sue radici storiche, seguita dalla traduzione di 20 ricette tipiche dall'italiano al francese. Le ricette sono poi analizzate da un punto di vista sintattico, morfologico e lessicale per la valutazione delle scelte traduttive effettuate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chiara Di Salvo Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori A. A 2005/2006 5 INTRODUZIONE Il presente lavoro nasce dalla riflessione sul fatto che stanno oggi riaffiorando gli antichi valori legati all’identità culturale di ogni singolo popolo e, come rileva D’Alba (1980:VII) “[…] tutto ciò che è in varia maniera costitutivo di una cultura sufficientemente localizzata diventa tema di ricerca […]”. All’interno di questo processo, riferito a tutte le attività umane, non si può certo escludere l’ambito dell’alimentazione e della cucina, ovvero l’arte della preparazione dei cibi. Così la gastronomia, che D’Alba (1980:VIII) definisce “un’entità storico-antropologica”, è un campo molto ampio, complesso e trasversale, che interessa diverse aree della conoscenza quali, tra le altre, la storia, la geografia e l’antropologia. Ecco perché la società odierna, desiderosa di riscoprire i valori culturali e civili dei vari popoli, mostra un interesse sempre maggiore nei confronti della cucina tradizionale, poiché “[…] certi piatti e certi sapori ci riportano indietro nella vita e soprattutto alla nostra fanciullezza […]” (1980:1). Attorno alla preparazione e al consumo degli alimenti s’intrecciano molteplici fattori: analizzare i piatti della tradizione non comporta solo la riscoperta di quest’ultima, bensì anche la riflessione su temi quali per esempio l’identità di un’intera comunità. L’identità gastronomica di un popolo è frutto di una lenta evoluzione multifattoriale, e ciò vale certamente per la Sicilia, terra da sempre simbolo di cultura e interculturalità. È in quest’ottica che è stata avviata la ricerca di antiche ed autentiche ricette siciliane: tradizionalmente, infatti, come sottolinea Pomar (1978), si parla di gastronomia “italiana”, tralasciando le singole peculiarità regionali e, anche se frequenti sono i riferimenti alla gastronomia siciliana, lo si fa “[…] con disinvolta approssimazione” (1978:7). Infatti, Pomar rileva che “Le uniche fonti di una certa attendibilità cui potersi riferire sono […] quelle orali, che ovviamente presentano notevoli difficoltà di reperimento […]” (1978:7), e che ben pochi cultori si sono occupati fino ad ora della cucina tipica siciliana. I motivi sono probabilmente attribuibili al fatto che la cucina dei contadini non appariva degna di nota agli occhi degli studiosi, e che quella dei nobili, ricca ed elaborata, non era genuina e salutare. Risultano quindi estremamente utili gli antichi ricettari che, “[…] confrontati con il modo attuale di cucinare i cibi più diffusi, danno l’occasione di rilevare alcune mutazioni […]” (1978:8), determinate da fattori di ordine territoriale e culturale fra una zona e l’altra della Sicilia. Il presente lavoro, che nasce dall’interesse per la gastronomia e per la cucina, con particolare riferimento a quella siciliana, è strutturato in due parti. La prima è volta a focalizzare gli aspetti e gli avvenimenti storici e culturali che hanno determinato l’evoluzione della gastronomia siciliana e le sue caratteristiche, considerando anche l’influsso di quei popoli che, nel corso dei secoli, hanno dominato la Sicilia: dai greci agli arabi, dai francesi agli spagnoli. La seconda parte comprende la traduzione in francese di venti ricette particolarmente rappresentative della cucina siciliana, corredate in alcuni casi anche dal testo nella lingua dialettale; alla traduzione segue il commento linguistico, con particolare riferimento ai principali tratti testuali e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi testuale ricetta
cucina siciliana
gastronomia
gastronomia sicula
lessico gastronomico
piatti siciliani
ricetta di cucina
ricette siciliane
ricette tipiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi