Skip to content

Processi di internazionalizzazione e strategie di impresa

Informazioni tesi

  Autore: Alberto Morelli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia : impresa, lavoro e innovazione
  Relatore: Edoardo Staiti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 122

Questo lavoro è dedicato ad alcune riflessioni riguardo le possibili strade che un’azienda può decidere di intraprendere nel momento in cui definisce una strategia che si prefissa di perseguire nel tempo.
In particolare ho deciso di focalizzarmi su una delle possibili strategie esistenti e attuabili ovvero la Strategia di Differenziazione.
L’aspetto che ho ritenuto interessante nel condurre tale analisi è principalmente relativo alle diverse modalità, opportunità che un’organizzazione ha a disposizione per lavorare in direzione di un’ obbiettivo strategico, i vincoli che essa incontra e che deve assecondare, le difficoltà che possono insorgere in questo processo dinamico.
Penso che la distanza che esiste tra un modello teorico e un caso concreto, reale ed esistente sia, per certi versi, molto affascinante laddove l’aspetto imprenditoriale e le dinamiche economiche e di mercato cozzano o complicano i modelli proposti a livello accademico e speculativo. Questa differenza tra reale e teorico esprime di per se una tensione del primo verso il secondo ma può portare anche a generare delle zone doveciò che viene ritenuto assoluto e corretto si incontra e rapporta con ciò che il concreto propone.
Per questo motivo in questo lavoro si è scelto di riportare prima quanto la bibliografia in tema di “strategia e politica aziendale” propone e successivamente il caso di un’azienda che cerca di raggiungere quanto i teorici prospettano come una strategia ben realizzata.
Nell’ analisi del caso si è quindi proceduto seguendo la strada tracciata dai modelli e partendo da un ipotesi, ovvero quella che l’azienda persegue proprio un tipo di strategia in maniera pressoché puntuale, che si è cercato di verificare e mettere alla prova.
Il primo capitolo è dedicato interamente alla parte teorica e principalmente all’approccio porteriano al tema della strategia aziendale. Vengono analizzati il concetto di strategia, le possibili opzioni strategiche e le diverse caratteristiche che un’azienda deve detenere per definirsi differenziata.
Nel secondo capitolo si tratta del settore di appartenenza dell’azienda scelta come caso aziendale. Il settore lattiero - caseario.
La descrizione è molto dettagliata e cerca di fare una fotografia fedele della situazione attuale di questo mercato anche attraverso una lettura dei principali trend registrati nel tempo. Nel considerare il settore sono stati analizzati diversi aspetti come l’evoluzione delle aziende che lo compongono, la variazione e il cambiamento della domanda, le dinamiche di canali che da esso attingono, i fenomeni di importazione e esportazione e via dicendo.
Il terzo capitolo è invece dedicato al tema della tracciabilità di filiera, ovvero delle nuove disposizioni europee in termini di sicurezza alimentare, delle procedure necessarie per realizzarla e del significato stesso di questa procedura.
La tracciabilità di filiera viene presa in considerazione in quanto è una leva di differenziazione utilizzata dall’azienda in questione e da essa ritenuta strategica .
Il quarto capitolo, l’ultimo, è interamente dedicato al caso e allo studio che si è fatto su di esso a partire dalle considerazioni fatte nel primo capitolo.
Si è passata in analisi tutta l’azienda: dalla struttura alla storia, dalla filosofia alle scelte imprenditoriali fatte fino ad arrivare a tracciare e definire quale è la strategia che essa,fin ora, ha costruito e realizzato al fine di esprimerne un giudizio finale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro e’ dedicato all’analisi delle possibili scelte che un’azienda puo’ decidere di intraprendere nel momento in cui definisce una strategia. Prefiggere e perseguire una strategia nel tempo porta alla ricerca , da parte delle singole imprese, della piu’ adeguata struttura e alle forme organizzative piu’ adatte attraverso le quali i vari operatori economici cercano di conquistare i diversi mercati in cui operano, sia in campo nazionale che in campo internazionale. La spinta alla formazione di gruppi di imprese, che rappresentano sistemi economici intermedi che si contrappongono al sistema economico elementare che e’ l’azienda, in particolare e’ da ricondursi all’esigenza delle imprese di ordinare nel modo piu’ conveniente le sue relazioni con l’ambiente e cioe’ le relazioni con le altre imprese. Le imprese, quindi, sono mosse da una legge di conservazione e di sviluppo sulla base della quale ciascun operatore economico rinuncia, piu’ o meno completamente, alla propria autonomia a favore di una divisione e di una coordinazione della propria attivita’ produttiva con quelle degli altri operatori economici. I legami sono piu’ o meno intensi in relazione al fine specifico che si intende raggiungere, che puo’ essere di natura tecnico – economica oppure di natura finanziaria. Per questo motivo in questo lavoro si e’ scelto di riportare prima quanto la bibliografia in tema di “ gruppi di imprese “ propone e successivamente il caso di un’azienda che cerca di implementare la propria strategia in direzione di un obiettivo con i vincoli che essa incontra e le difficoltà che insorgono in questo processo dinamico. Il capitolo 1 e dedicato ai concetti generali dei gruppi di imprese. Nello specifico ho evidenziato gli aspetti che contraddistinguono il gruppo di imprese rispetto ad altre forme di aggregazione delle stesse, come per esempio le associazioni d’imprese; analizzando le diverse forme in cui si possono manifestare i gruppi e le principali classificazioni adottate dalla dottrina nel identificare le diverse tipologie di gruppi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

documenti di trasporti
e-commerce
filiera di settore
finance & administration
formula imprenditoriale
forza di vendita
gruppi - strategie - processi
gruppi di imprese
il settore
import - export
information system
marketing & sales
marketing imprese
marketing internazionale
paure dell'imprenditore
processi di integrazione
processi internazionalizzazione
risultati competitivi
risultati reddituali
strategie d'impresa
strategie e politiche decisionali
sviluppo imprenditoriale
valutazioni aziendali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi