Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La protezione internazionale delle conoscenze tradizionali relative alle risorse biogenetiche

Le conoscenze tradizionali relative alle risorse biogenetiche costituiscono un patrimonio di valore inestimabile che deve essere tutelato. L'analisi degli strumenti internazionali, attualmente esistenti, evidenzia la carenza di protezione dei diritti dei possessori di tali conoscenze.
E' pertanto necessaria la preservazione delle conoscenze tradizionali dalla loro incontrollata brevettabilità, in modo da limitare il fenomeno della biopirateria ed evitare la cristallizzazione di culture in continua evoluzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Nella nostra lingua ayahuasca significa pianta degli spiriti, dei morti o degli esseri dell’aldilà. Per questo viene usata come bevanda nelle cerimonie di cura, predizione, astrazione, interiorizzazione ed esteriorizzazione - afferma Valerio Grefa, responsabile della Coordinadora de Organizaciones Indígenas de la Cuenca Amazzonica - COICA 1 - Questa bevanda prodigiosa è sacra per noi e viene usata soltanto da persone che si preparano fin dall’infanzia, attraverso lunghi anni e procedimenti non registrati perché si differenziano in ogni popolo e in ogni cultura”. L’ayahuasca 2 è una bevanda cerimoniale ottenuta dall’omonima pianta selvatica, scientificamente la “Banisteriopsis caapi”, utilizzata tradizionalmente dai popoli amazzonici come allucinogeno rituale e pianta curativa. Lo speciale procedimento seguito per ricavare l’ayahuasca è stato tramandato oralmente da generazione in generazione. Si tratta non solo del particolare uso di una risorsa biologica importante in se stessa, ma addirittura 1 COICA significa “Corpo di coordinamento delle Organizzazioni Indigene della Conca Amazzonica”, è un gruppo che rappresenta più di 400 popoli indigeni. Fu fondato a Lima (Peru) nel 1982 per permettere agli indigeni di difendere i propri diritti, di battersi per la sopravvivenza della propria cultura, scambiandosi le proprie esperienze e aiutandosi a trovare soluzioni per i propri problemi. V. http://www.coica.org. 2 Vedi informazioni sul caso su http://amazonlink.org/biopiracy/ayauasca.htm. e su http://www.colorado.edu/IBS/EB/PBESR/CASES/BIODIVERSITY/biodiversity2.html. Biodiversity and Indigenous Peoples in the Amazon Basin: Ayauasca and Socially Responsible Business. Vedi inoltre: Mark J. Plotkin, Tales of a Shaman’s Apprentice — An Ethnobotanist Searches for New Medicines in the Amazon Rain Forest, ed. Penguin Books, 1993 e Richard Evans Schultes and Robert F. Raffaut, Vine of the Soul — Medicine Men, Their Plants and Rituals in the Colombian Amazonia, ed. Synergetic Press and Conservation Int’l, 1992. 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Veronica Pulcini Contatta »

Composta da 202 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 781 click dal 04/01/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.