Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impatto dell'immigrazione sul mercato del lavoro del Paese di destinazione. Alcuni risultati teorici ed empirici del caso italiano.

Tema dell'immigrazione e dei suoi effetti sull'occupazione e sul salario dei lavoratori inseriti nel mercato del lavoro del Paese di destinazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Il seguente lavoro di ricerca si articola in quattro capitoli, tre di questi sono interamente dedicati all’approfondimento degli studi più validi e innovativi della letteratura economica e demografica sul tema dell’immigrazione e dei suoi effetti sul mercato del lavoro del paese di destinazione, mentre l’ultimo capitolo di natura sperimentale si presenta come trattazione critica ed analitica del recente fenomeno immigratorio in Italia e, in particolare, delle caratteristiche dei flussi migratori in entrata e degli effetti della forza lavoro immigrata sull’occupazione dei lavoratori italiani. Il pregio dei primi tre capitoli è quello di evitare che vengano sottovalutate o non adeguatamente comprese, molte delle ricerche teoriche ed empiriche, che ancora oggi rappresentano le fondamenta dello studio dell’immigrazione. Inoltre, per poter scrivere i primi tre capitoli, si fa riferimento ad un ampio apparato di fonti che si compone delle numerose analisi e ricerche di insigni studiosi, ciascuno dei quali ha offerto un tassello determinante per la conoscenza dei meccanismi complessi dell’immigrazione e dei suoi effetti economici. Si pensi ad autori come Borjas, Grossman, Johnson, Zimmermann, Chiswick, senza il cui contributo, teorico o empirico, l’analisi dell’immigrazione, sempre dal punto di vista del suo impatto sul mercato del lavoro domestico, soffrirebbe ancora di molti aspetti oscuri. La partecipazione di questi ed altri autori allo studio del fenomeno immigrazione mette in luce, infatti, il delicato e acceso dibattito economico sull’impatto complementare o competitivo dei lavoratori stranieri nel mercato del lavoro del paese di destinazione. Il suddetto dibattito si articola nelle due contrapposte posizioni degli economisti sull’effetto dell’entrata dei lavoratori stranieri nel mercato del lavoro dell’economia ospite, in termini di impatto sull’occupazione e sul salario dei lavoratori nativi. Da un lato vi è, quindi, chi sostiene la tesi della competizione tra lavoratori stranieri e nazionali, dall’altro, invece, vi sono i sostenitori della tesi della complementarità tra lavoratori stranieri e nazionali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Consoli Contatta »

Composta da 244 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6018 click dal 04/01/2008.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.