Skip to content

Dimensioni generali di personalità e abuso di sostanze

Informazioni tesi

  Autore: Maria Lettieri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Luigi Leone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 97

Oggi il problema connesso al fenomeno dell’abuso di sostanze non rappresenta più un tema di novità, tanti lo affrontano e ne discutono. L'uso e l'abuso di sostanze sono pratiche che hanno radici antichissime; infatti, se ripercorriamo le varie epoche storiche ed i molteplici contesti socioculturali possiamo notare come l'assunzione di droghe accompagnino da sempre la storia dell’uomo.
La situazione odierna su questo tema si mostra assai difficoltosa poiché oggi attorno al problema vi sono veramente delle implicazioni e dei coinvolgimenti etici, politici, economici, psicologici, sociali e ciò rende problematica anche l'identificazione di un quadro univoco delle possibili cause che sono alla base del fenomeno nel suo complesso. Vari studi sono stati realizzati per individuare le cause della dipendenza da sostanze e molte teorie sono state formulate a riguardo, ma oggi viene utilizzato un modello multifattoriale per poter spiegare un fenomeno complesso e articolato come la dipendenza da sostanze intesa come sindrome bio-psico-sociale. Questo modello intende la dipendenza da sostanze come il frutto di una interconnessione di tre dimensioni: quella biologica (che tiene conto del tipo di sostanza assunta e dei suoi aspetti farmacologici), quella ambientale (il ruolo svolto dai vari ambienti sociali con cui isoggetto tossicomane entra in contatto) e quella psicologica (la personalità del tossicodipendente e delle motivazioni che sottendono all’abuso) che interagiscono fra loro in modo da esercitare influenze reciproche e sulla singola persona in cui si incrociano. La dipendenza da sostanze deve pertanto essere trattata nella sua globalità; in caso contrario l’approccio rischierebbe di essere parziale e non esplicativo del fenomeno.
Ed è proprio sulla dimensione psicologica che si focalizza la nostra attenzione ed in modo particolare sui tratti generali di personalità quali per esempio l’estroversione, il nevroticismo, la gradevolezza di soggetti che sono dipendenti da sostanze perché non bisogna dimenticare che al centro della tossicodipendenza si trova l'uomo, soggetto unico e irripetibile, con la sua interiorità e la sua personalità.
L’obiettivo della mia ricerca è proprio quello di dimostrare che esistono tratti generali di personalità non patologica che differenziano i soggetti che abusano di sostanze da quelli che non ne fanno uso in quanto, per molto tempo, si è valutato a priori il tossicomane come una personalità patogena. A tale scopo utilizzerò due strumenti di valutazione di personalità: l’Eysenck Personality Questionnaire - che misura le dimensioni dell’ estroversione, psicoticismo e nevroticismo - e i BIG FIVE (Labif), che valutano le dimensioni dell’estroversione, gradevolezza, coscienziosità, stabilità emotiva, apertura mentale.
Queste dimensioni costituiscono tratti generali di personalità non patologica.
Nel primo capitolo descriverò il problema dell’abuso di sostanze, saranno quindi brevemente passati in rassegna i principali modelli della dipendenza da sostanze d’abuso e gli studi che hanno analizzato il legame tra abuso di sostanze e personalità.
Ma soprattutto il nostro interesse si è concentrato su studi che hanno indagato i legami tra personalità non patologica e abuso di sostanze.
Il secondo capitolo è dedicato alla descrizione del campione e delle misure utilizzate e delle strategie di misura che verranno utilizzate.
Il terzo e il quarto capitolo costituiscono la parte pratica, sono dedicati rispettivamente ai risultati della ricerca empirica e alla verifica e discussioni delle ipotesi principali.
Il nostro sforzo in questa ricerca sarà di evitare ogni banalizzazione moralistica e ogni atteggiamento di repressione, sulla base della consapevolezza che i drogati non sono mostri minacciosi da cui difendersi e nemmeno malati di mente o sventurati che occorre difendere ma piuttosto rappresentano il sintomo più clamoroso di un disagio profondo, di una crisi di valori, di una incapacità di rinascere e rinnovarsi che riguarda da vicino l'intera società e, in particolare, le giovani generazioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Oggi il problema connesso al fenomeno dell’abuso di sostanze non rappresenta più un tema di novità, tanti lo affrontano e ne discutono. L'uso e l'abuso di sostanze sono pratiche che hanno radici antichissime; infatti, se ripercorriamo le varie epoche storiche ed i molteplici contesti socioculturali possiamo notare come l'assunzione di droghe accompagnino da sempre la storia dell’uomo. La situazione odierna su questo tema si mostra assai difficoltosa poiché oggi attorno al problema vi sono veramente delle implicazioni e dei coinvolgimenti etici, politici, economici, psicologici, sociali e ciò rende problematica anche l'identificazione di un quadro univoco delle possibili cause che sono alla base del fenomeno nel suo complesso. Vari studi sono stati realizzati per individuare le cause della dipendenza da sostanze e molte teorie sono state formulate a riguardo, ma oggi viene utilizzato un modello multifattoriale per poter spiegare un fenomeno complesso e articolato come la dipendenza da sostanze intesa come sindrome bio-psico-sociale. Questo modello intende la dipendenza da sostanze come il frutto di una interconnessione di tre dimensioni: quella biologica (che tiene conto del tipo di sostanza assunta e dei suoi aspetti farmacologici), quella ambientale (il ruolo svolto dai vari ambienti sociali con cui il

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abuso di sostanze
alcool
big five
cocaina
consistenza interna
dimensioni
dipendenza
eysenck
misure
pen
personalità
teorie
tossicodipendenza
tossicomania
tratti
varianza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi