Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le regole dell'adattamento - Il mondo di Bret Easton Ellis tra cinema e letteratura

La mia tesi tratta del lavoro di trasposizione da un medium a un altro, in particolare dell'adattamento dalla letteratura al cinema.
Il protagonista del mio lavoro di tesi è il controverso scrittore americano Bret Easton Ellis, autore tra gli altri di American Psycho, Le regole dell'attrazione e Meno di zero, popolari romanzi degli anni Ottanta da cui sono state tratti i tre film che ho analizzato approfonditamente, occupandomi in particolare del rapporto di queste pellicole con le opere letterarie originali, ma vi sono approfondimenti anche sulla cultura pop, la letteratura e il contesto socio-politico degli anni 80, sulle pellicole adolescenziali americane degli anni 80 e 90, sulle colonne sonore, sul mondo degli yuppie, sul tema della rappresentazione della violenza e dei serial killer, argomenti questi strettamente legati ai romanzi di Ellis e alle pellicole che ad essi si ispirano.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Protagonista di questo lavoro di tesi è Bret Easton Ellis, scrittore americano tra i più controversi e discussi degli ultimi anni. I personaggi dei suoi romanzi sono tipicamente giovani ricchi, belli e apatici, mostrati in tutta la loro assenza (sia spirituale che di valori) e ritratti dall’autore con un’ironia sottile e feroce. Il suo stile narrativo è asciutto, tanto da rientrare nella corrente minimalista o post-minimalista che dir si voglia, eppure è anche capace di slanci poetici di rara bellezza. Ellis è il classico scrittore che suscita reazioni contrastanti, ma che difficilmente lascia indifferenti i propri lettori. I motivi di interesse nei confronti della sua opera sono molteplici. Si può citare la sua imprevedibilità, la sua capacità di lasciar dire le cose banali ad altri, la sua onestà di prendere il mondo in cui viviamo mostrandocelo senza eroi e senza moralismi. Non va dimenticato poi il suo senso dell’umorismo acuto, paradossale, sempre presente nella costruzione di personaggi e vicende che a volte sconfinano persino nel grottesco. In questo lavoro non si parla però soltanto di Bret Easton Ellis. Si parla anche e soprattutto del processo di adattamento dalle opere letterarie dello scrittore a un diverso medium: il cinema. Oggetto specifico delle prossime pagine sono infatti le tre versioni per il grande schermo finora tratte dai romanzi dell’autore americano: Less Than Zero (Al di là di tutti i limiti, Marek Kanievska, 1987), The Rules of Attraction (Le regole dell’attrazione, Roger Avary, 2002) e American Psycho (Mary Harron, 2000). Essendo Ellis il trait d’union di tutto il lavoro, si è deciso di privilegiare, per quanto concerne la stuttura narrativa interna alla tesi, l’ordine cronologico dell’uscita dei libri e non l’ordine di uscita degli adattamenti nelle sale cinematografiche. Questo perché i romanzi considerati costituiscono una sorta di trilogia con un ordine preciso e dunque si è preferito rispettare la collocazione temporale originale dell’universo ellisiano. È per questo che si parlerà prima de Le regole dell’attrazione che di American Psycho (anche se il suo adattamento è di due anni posteriore). Nell’analisi delle tre pellicole si è cercato di confrontare le versioni filmiche con i romanzi originali di Ellis, analizzando analogie e differenze tra i due medium, ma considerando il mondo narrativo dell’autore nel suo complesso. Tutti gli scritti dell’autore sono infatti profondamente collegati e collegabili, le tematiche affrontate sono spesso simili, lo stile della scrittura rimane sempre in qualche modo molto

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Marco Goi Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2758 click dal 18/01/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.