Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Festival Via Paal di Gallarate. Nuove prospettive per il teatro ragazzi.

Il Festival Via Paal di Gallarate. Nuove prospettive per il teatro ragazzi.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro nasce dall‟esperienza maturata nell‟ambito del teatro ragazzi presso la Fondazione Culturale “1860 Gallarate città” ONLUS presso la quale sono Responsabile Amministrativo e Fund Raising dal febbraio 2007. Il Festival «Via Paal. Lo spettacolo dei bambini» è una realtà nata a Gallarate, in provincia di Varese, nel 2006 proprio grazie all‟attività della Fondazione Culturale per cui lavoro. Si tratta di una manifestazione sul “filo del rasoio” tra il festival e la vetrina dedicata ai bambini e che raduna alcune tra le migliori compagnie di teatro per l‟infanzia, richiamando l‟attenzione del panorama nazionale. Il nucleo intorno al quale ruota il festival sono appunto i bambini come bersagli pubblicitari e mercantili. Il sottotitolo, volutamente ambiguo («Lo spettacolo dei bambini»), lascia intravedere anche ai “non addetti ai lavori” quale sia la concezione che ha ispirato questo Festival; in un momento di crisi del teatro ragazzi, in cui gli operatori teatrali che si occupano di infanzia si interrogano per capire in quale direzione proseguire, Via Paal indica una strada percorribile: quella che unisce al lavoro dei teatranti sul palcoscenico un‟attività di scambio con il loro stesso pubblico. Ritengo che il teatro ragazzi, per guardare serenamente al futuro, debba recuperare la sua funzione sociale, attraverso un lungo lavoro con i bambini, in cui gli operatori dovranno, necessariamente, mettersi in ascolto, scendere dal palcoscenico e mettersi seduti al fianco dei loro piccoli spettatori, starli ad osservare, giocare con loro e capire le loro esigenze. Se il teatro ragazzi continuerà sulla strada tracciata dal Festival di Via Paal potrà lasciarsi contaminare da quello che oggi viene definito teatro sociale perché “il teatro sociale, il teatro di comunità, il teatro educativo o politico, o come variamente viene definito, costituisce la nuova frontiera del teatro”1. 1 CLAUDIO BERNARDI, Il teatro sociale, 2004, Carocci Editore, Roma, p. II.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Sara Scaltrittti Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 368 click dal 12/03/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.