Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratteri originari della Storia dell'Europa Centro Orientale nell'opera di I. Berend

Le caratteristiche peculiari dello sviluppo socio politico dei Paesi dell' Europa Centro Orientale

Mostra/Nascondi contenuto.
3PREFAZIONE Nella storia contemporanea i popoli dell’Europa centro-orientale hanno dovuto affrontare periodicamente drammatiche trasformazioni: crisi economiche, sociali e politiche, guerre per ottenere l’indipendenza e per il predominio, ascese e cadute. Oggi come ieri nella regione il treno della storia è in rapido movimento e ancora una volta gli ideali e i modelli di sviluppo a cui si guarda con un misto di attesa e speranza sono quelli dell’Occidente post- industrializzato. Il XIX secolo, in particolare, fu un periodo cruciale nella storia della moderna Europa centro- orientale e offre una chiave di lettura privilegiata per capire meglio gli avvenimenti tumultuosi del ‘900 compresi i sommovimenti di oggi. Questo breve lavoro prende in esame avvenimenti che coinvolsero i paesi dell’Europa centro-orientale durante il “lungo XIX secolo” e il primi anni del ‘900 attingendo prevalentemente all’opera dello storico ungherese Ivan Berend. Egli ha affrontato lo studio dei diversi aspetti della storia della regione centro-orientale in tre successive pubblicazioni e sebbene ogni testo vada considerato come un lavoro indipendente dagli altri, nell’insieme possono essere considerati una specie di trilogia sulla storia dell’Europa centro-orientale. Il carattere originale del suo lavoro è una profonda analisi di tipo comparativo. Egli, cioè, non prende in esame come avviene più convenzionalmente, la storia di ogni singolo paese ma al contrario la sua indagine cerca di catturare la complessità stessa degli eventi e la loro stretta interrelazione. Secondo Berend possiamo considerare questa regione come un insieme di paesi che ha avuto una storia per molti aspetti comune. E’ sua profonda convinzione che la comparazione regionale e sovente le generalizzazioni (non arbitrarie) hanno un preciso compito di analisi e possono realmente aiutare a meglio comprendere anche lo sviluppo storico di ogni singola nazione. Naturalmente nei suoi libri tratta ampiamente anche di differenze e di originalità tra i vari paesi e sub-regioni all’interno dell’Europa centro-orientale, specialmente tra Europa centrale e Balcani. Le generalizzazioni sono comunque molto utili e rappresentano un aspetto ineludibile per chi scrive di storia. L’Europa occidentale fu un punto di riferimento per le élite dell’Europa centro-orientale nel periodo di passaggio dall’ ‘800 al ‘900. E’ attraverso la comparazione tra le “due Europe” che è possibile definire le caratteristiche proprie della regione Orientale: mancanza dello Stato-nazione, mancanza di industrializzazione e assenza di una società urbanizzata moderna; prevalenza assoluta di un’economia di tipo rurale-contadino.

Laurea liv.I

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Paolo De Lorenzi Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 978 click dal 25/01/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.