Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Properzio 4, 1, 71-150: una singolare recusatio

L’elegia IV 1 di Properzio, con la sua peculiare articolazione bipartita (vv. 1-70 e 71-150), si configura come un ‘autoritratto in due tempi’ , degna anticipazione del carattere composito, ‘bifronte’ dell’intero IV libro, improntato al principio della poikilia alessandrina, a cui il poeta sembrava essersi ispirato già nel I libro .

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione 1. Struttura e contenuti dell’elegia IV 1 di Properzio. L’elegia IV 1 di Properzio, con la sua peculiare articolazione bipartita (vv. 1-70 e 71-150), si configura come un ‘autoritratto in due tempi’ 1 , degna anticipazione del carattere composito, ‘bifronte’ 2 dell’intero IV libro, improntato al principio della poikilia alessandrina, a cui il poeta sembrava essersi ispirato già nel I libro 3 . La prima parte dell’elegia (vv. 1-70) è interamente conformata su una curiositas antiquaria - a cui non risultano estranee finalità celebrative - che induce il poeta ad illustrare ad un non meglio precisato hospes le origini umili e semplici della maxima Roma (v. 1), indugiando sull’aspetto rudimentale e angusto delle prime abitazioni (v. 5 nec fuit opprobrio facta sine arte casa; v. 10 unus erat fratrum maxima regna focus), sul contrasto tra la Curia attuale e le antiche assemblee del senato cui partecipavano i Patres pelliti (v. 12), sul carattere semplice dei culti indigeni, come quello in onore di Pales (v. 19) e di Vesta (vv. 21-22 Vesta coronatis pauper gaudebat asellis, / 1 Cf. von Albrecht 1983, 61. 2 Cf. La Penna 1977, 92. 3 Fedeli 1980 1 , 23 accenna al carattere poco organico del I libro, in cui a poesie di argomento erotico o erotico-didascalico si alternano elegie che sviluppano temi di polemica letteraria, due epigrammi, un epillio e un komos. Per una più ampia dissertazione sull’argomento lo studioso rimanda ad un suo contributo in MH 1974, 37.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rossana Ingellis Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3434 click dal 04/02/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.