Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'eccellenza imprenditoriale: quattro casi di Pmi italiane

La tesi tratta l'argomento dell'eccellenza imprenditoriale: le imprese eccellenti sono imprese di piccole dimensioni, in termini di numero di dipendenti, che hanno raggiunto risultati considerevoli a livello internazionale grazie a fattori quali: l'orientamento al lungo termine, la cura dedicata a far si che l'ambiente lavorativo sie sempre a misura di lavoratore e l'innovatività; il modello che si arriverà a definire si applicherà a quattro casi di Pmi italiane: Pinco Pallino Spa, Luigi Guffanti, Peg Perego, Patrizia Pepe

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Oggetto di studio della mia tesi sarà l’eccellenza imprenditoriale. Analizzando il panorama mondiale, emerge con evidenza l’esigenza, per le imprese, di raggiungere l’eccellenza, per ottenere risultati che permettano di sopravvivere nel tempo; diversi autori si sono interessati, negli ultimi anni, all’analisi di tale fenomeno. Lo spunto per intraprendere questo tipo di studio mi è stato fornito da alcune riviste manageriali, riguardanti casi particolari di imprenditorialità: gli autori hanno concentrato l’attenzione su imprese di piccole dimensioni, generalmente a conduzione familiare, con un forte successo entro i confini della nazione d’origine, ma anche a livello internazionale. Il primo obiettivo del mio elaborato sarà quello di definire un modello di riferimento per l’eccellenza imprenditoriale, sulla base della bibliografia in materia, per poi procedere ad applicare lo stesso ad alcuni casi di piccole e medie imprese italiane. Inizialmente, verrà analizzato lo studio di Coda, orientato soprattutto ad individuare la posizione delle imprese eccellenti, nei confronti delle cosiddette imprese mediocri, in base a due dimensioni: il grado di pervasività dell’eccellenza e lo spazio che l’impresa è orientata a dominare. Successivamente, si prenderà in considerazione l’analisi di Corno, da cui emergono soprattutto l’orientamento di lungo periodo, la tendenza alla valorizzazione delle risorse umane e il dinamismo delle imprese eccellenti.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessandra Ottria Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2297 click dal 12/02/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.