Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Scutari: la sfida dello sviluppo del turismo sostenibile

Questa tesi di laurea parte dal mio desiderio di far conoscere una realtà poco pubblicizzata della città di Scutari(Albania). La posizione strategica della città tra le Alpi Albanesi al Nord e il mar Adriatico al Sud costituisce un polo di attrazione dal punto di vista turistico. Ho definito Scutari come “la città che ha tutto a due passi”:la spiaggia di Velipoja si trova a soli 30 minuti dalla città, il lago di Scutari, il più grande dei Balcani, a soli 15 minuti dalla città, i villaggi turistici alpini a 3-4 ore dalla città.
La prima parte della tesi è concentrata sulla città di Scutari e sulle sue tradizioni artistiche e culturali che sono tra le più antiche in Europa. Questa prima parte finisce con “È successo per la prima volta a Scutari”, una sezione dedicata alle innovazioni che la città ha apportato nel campo artistico, letterale, musicale e sportivo.
Nei dintorni della città si trova il comune di Velipoja , centro importante per lo sviluppo del turismo balneare. Il villaggio di Pulaj e gli altri villaggi turistici offrono la possibilità di sviluppo di varie tipologie turistiche: turismo balneare, enogastronomico, vitivinicolo, turismo naturale. Nonostante tutto ciò, le condizioni di sviluppo turistico non sono ottimali .
Il lago di Scutari e il suo ecosistema naturale sono al centro del discorso fatto sulla terza parte della tesi. Il lago si trova al confine tra il Montenegro e l’Albania. La parte montenegrina del lago è un parco nazionale ed è stata proclamata zona Ramsar. Da anni si discute sulla possibilità di trasformare anche la parte albanese in parco nazionale, ma non ci sono iniziative concrete data la negligenza delle autorità locali e statali.
L’ultima parte è dedicata al turismo montano. È una nuova tipologia turistica che ha iniziato ad attrarre molti turisti stranieri, nonostante le zone si raggiungano con difficoltà e non esistano delle vere e proprie strutture di accoglienza.
Questo elaborato ha come scopo quello di sensibilizzare i lettori sui potenziali per lo sviluppo sostenibile della zona, anche se tutt’ora le iniziative non sono tante . La tendenza principale è quella di sfruttare al massimo le risorse della natura senza pensare alle generazioni future. In un futuro prossimo si potrebbe pensare di capovolgere la situazione e di trasformare la città di Scutari, metropoli dell’Albania del Nord, in un centro di attrazione turistica combinando le visite nella città con visite nei suoi dintorni.
Nonostante il riferimento a Scutari, il mio è un invito generale a saper sfruttare in modo appropriato le risorse. Tutto ciò significa dare un immagine buona di noi stessi a tutti coloro che visiteranno il nostro paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione  Lo spunto per  scrivere questa  tesi di  laurea è partito dal mio desiderio di  far conoscere  a  tutti  coloro  che  leggeranno,  una  nuova  realtà  poco  conosciuta  e pubblicizzata  dell’Albania.  Il  mio  paese  si  trova  nella  parte  sud­orientale dell’Europa  e  nel  sud  della  penisola  dei  Balcani.  La  posizione  geografica  favorevole  ha  permesso  sin  dai  tempi  antichi  lo  sviluppo  degli  scambi commerciali  sia  via  mare  sia  via  terra.  Lo  sviluppo  economico  e  quello culturale  si  rallentarono durante  i cinque secoli di occupazione ottomana  per proseguire  poi  nei  secoli  con  altre  occupazioni,  la  dittatura  di  Enver  Hoxha  (1940­1990)  finché  le  elezioni  degli  anni  novanta  lo  resero  finalmente  un paese democratico. Questi secoli di buio e di reclusione ci hanno impedito di camminare ad un passo con gli altri paesi vicini ed è questa la ragione per la quale  tutte  le  industrie,  compresa  quella  turistica,  hanno  un  basso  tasso  di  sviluppo.  In questo elaborato finale ho fatto un’analisi dello sviluppo turistico della mia città,  Shkoder,  partendo da una diretta  conoscenza di  quanto  verrà  descritto. La  città  di  Scutari,  la  più  settentrionale  dell’Albania,  offre  una  miriade  di possibilità per  lo sviluppo turistico. La sua ottima posizione geografica tra  le Alpi  Albanesi  al  Nord  e  il  mar  Adriatico  al  Sud  costituisce  un  polo  di attrazione  dal  punto  di  vista  turistico.  La  città  ha  “tutto  a  due  passi”:  la  spiaggia di Velipoja che si trova a solo 30min dalla città, il  lago di Scutari,  il più grande dei Balcani, a soli 15min dalla città, i fiumi Drin e Buna, i villaggi  turistici alpini a 3­4 ore dalla città.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Tereza Cuni Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2675 click dal 14/02/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.