Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ceramica Black Burnished nella Siria dell'età del Bronzo Medio

Si tratta di un'analisi comparata della ceramica Black Burnished diffusa nella Siria centro-settentrionale dell'età del Bronzo Medio. Si tratta di una produzione di lusso che imiti preziosi modelli metallici come argento e bronzo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Le campagne di scavo nel sito di Tell Mishrifeh/Qatna in Siria, promosse dall’Università di Udine, hanno permesso, fra le altre cose, di studiare il repertorio ceramico di questo importante centro urbano dell’età del Bronzo Medio. Ciò permette di analizzare anche una particolare classe ceramica caratteristica della Siria settentrionale: la Black Burnished Ware. Ceramica che imita prototipi metallici attestata in alcuni dei siti più importanti della Siria già dal Bronzo Antico IV, soprattutto in contesti funerari. Le analisi condotte sul materiale proveniente dal sito di Qatna 1 permettono di porre la cultura materiale di questo centro urbano in relazione con quella di centri importanti come Ebla e Hama (e non solo), che, grazie alle loro sequenze stratigrafiche, permettono di analizzare l’evoluzione della Siria interna occidentale. Sebbene la Black Burnished Ware sia stata studiata da L. Nigro 2 (insieme alle altre classi ceramiche appartenenti alla classe ‘metallica’), ancora aperta è la questione sul suo utilizzo e funzione. Infatti, nella letteratura scientifica, soprattutto in quella antecedente gli studi di Nigro (1998), la Black Burnished Ware è spesso confusa con la ceramica di Tell el-Yahudiyeh (che sembra, invece, avere altro utilizzo), o viene semplicemente considerata come una varietà di ceramica fine. Invece, osservando i contesti di rinvenimento a Qatna, questa produzione potrebbe risultare essere legata anche allo svolgimento di riti, forse come contenitore di liquidi preziosi, quali oli profumati o unguenti (soprattutto per quanto riguarda le bottiglie e le 1 I pochi esempi qui presentati si riferiscono alle campagne di scavo del 2006 e del 2007, nel corso delle quali sono stati raggiunti i livelli del Bronzo Medio nelle aree di scavo H e T. Questi contesti sono ancora in fase di studio. 2 Cf. Nigro 1998; 2000; 2001; 2002a; 2002b.

Laurea liv.I

Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali

Autore: Astrid Doretto Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 912 click dal 19/02/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.