Skip to content

Il ruolo dei media nella costruzione sociale della realtà e nelle relazioni interpersonali

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Raucci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: Scienze Umanistiche
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Rita D'Amico
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

Il lavoro svolto si propone di rispondere al seguente interrogativo: in che modo i mezzi di comunicazione di massa intervengono sui processi di elaborazione della conoscenza, sulle relazioni interpersonali e più in generale su tutti i principali fattori della costruzione umana della realtà?. Rispondere a una simile domanda implica indubbiamente, la necessità di postulare che la realtà è socialmente costruita, e ciò a prescindere dal potere mediatico che ci circonda. A partire da questa considerazione, si è ritenuto opportuno riflettere sul processo di formazione della cultura e sul modo in cui questa influenza l’attività conoscitiva dell’individuo. Ma cosa si intende per cultura? In generale, possiamo dire che la cultura rappresenta l’area simbolica del mondo e un dispositivo per attribuire significato alla realtà rendendola interpretabile; essa è una rete di significati che gli individui stessi costruiscono insieme nelle loro interazioni, e di cui non possono fare a meno per avere una comprensione del mondo condivisa e tale, da consentire di basare le loro pratiche interazionali e comunicative su un sistema comune di riferimento. In sostanza, le persone non entrano in relazione tra loro in un vuoto semiotico, bensì all’interno di un contesto culturale, il quale fornisce loro gli strumenti simbolici e linguistici attraverso cui comprendere, concettualizzare e comunicare la realtà. Ebbene, è all’interno di questo quadro teorico, e in una prospettiva che potremmo definire psicosocioculturale, che si è collocata l’analisi sul ruolo dei media nella costruzione sociale della realtà e nelle relazioni interpersonali.
Naturalmente, il ruolo dei media in questo senso, va ricercato nella loro capacità di contribuire in maniera rilevante a costruire e diffondere un sapere da tutti condiviso e accettato. Ciò è ancor più vero se si pensa che la società contemporanea tende sempre più a coincidere con la società mediale. Più in generale, i media forniscono i contorni dell’ambiente simbolico entro il quale si vive. È in relazione a queste considerazioni che si sostiene l’ipotesi che gli effetti dei media vadano ricercati prevalentemente a livello di costruzione della conoscenza, individuale e collettiva, e delle rappresentazioni della realtà che essi sono in grado di contribuire a costruire e veicolare all’interno di una data comunità determinando così, i principali contenuti della cultura contemporanea. Inoltre, non va dimenticato che dai contenuti mediali, le persone possono ricavarne non solo risorse conoscitive su una serie sterminata di eventi, ma anche modelli di ruolo e stili di comportamento per fronteggiare le più diverse situazioni della loro vita quotidiana.
A questo proposito, si ritiene valida l’ipotesi secondo cui le persone, soprattutto quelle maggiormente esposte ai contenuti mediali, si ispirano nella loro vita reale a quei modelli culturali, relazionali e comportamentali, che traggono soprattutto dall’offerta televisiva. In questo modo, le loro menti e le loro relazioni sono, di fatto, modellate dai media.



CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il ruolo dei media nella costruzione sociale della realtà e nelle relazioni interpersonali, non può essere adeguatamente compreso se non si considera il fatto che la realtà è fondamentalmente un processo di costruzione umana. Essa dunque va analizzata innanzitutto come tale, a prescindere dall’azione dei media. In particolare, quello che si propone, è di considerare prima di tutto il processo di formazione della cultura, dal momento che la costruzione di un ambiente simbolico, la cultura appunto, rappresenta sicuramente una condizione necessaria, senza la quale gli esseri umani non potrebbero mai giungere ad una rappresentazione mentale e condivisa della propria realtà sociale. A partire da queste considerazioni, è stato affrontato il rapporto tra cultura e conoscenza, sottolineando in primo luogo la relazione esistente tra pensiero e cultura, nel senso che se da una parte la cultura è prodotta dalle menti umane in relazione tra di loro, dall’altra, le menti umane sono influenzate dalla cultura nel modo in cui elaborano i significati della realtà. Nello specifico, si è visto che la cultura, intesa come sistema di credenze, esercita la sua influenza sull’attività conoscitiva dell’individuo fornendo schemi interpretativi e modelli di pensiero attraverso i quali le persone giungono ad una rappresentazione comune della realtà. Successivamente, si è preso in esame il ruolo del linguaggio considerandolo come l’espressione privilegiata di una certa cultura. È attraverso di esso, infatti, che la cultura circola nel tessuto sociale rendendosi “viva” nelle pratiche interazionali e comunicative dei soggetti. In particolare, si è analizzato il modo in cui, attraverso il linguaggio, la cultura influenza il pensiero e la costruzione umana della realtà. A questo proposito, è stata presa in considerazione l’ipotesi della relatività linguistica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

concetti e categorie
costruzione della realtà sociale
cultura e mass media
gli effetti dei media
interazione parasociale
la cultivation theory
la dipendenza dai media
la spirale del silenzio
le funzioni dei media per gli individui
media e costruzione della realtà
nuove forme di relazione
rappresentazioni sociali
relatività linguistica
sapere comune
stereotipi
teledipendenza
uso e abuso televisivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi