Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Finanziamenti dei soci nelle srl

Con la recente riforma spieghiamo in cosa consistono i finanziamenti dei soci nelle srl

Mostra/Nascondi contenuto.
2 CAPITOLO 1 Il nuovo modello delle S.R.L. a seguito della riforma del diritto societario 1.1 Organicità della disciplina e autonomia statutaria. La riforma delle società di capitali, avvenuta con l’ emanazione del D.lgs. 5/2003 ha introdotto sostanziali modifiche nella disciplina delle società di capitali ed in particolare della srl, per la quale non appare più corretta la vecchia etichetta di <<piccola società per azioni senza azioni>> perché la nuova s.r.l., è un istituto originale che si colloca in una zona di confine tra le società personali (alle quali è molto vicina quanto a flessibilità della struttura organizzativa) e le società per azioni (di cui mantiene la responsabilità limitata dei soci). La disciplina come detto è profondamente innovata. Anzitutto, dal punto di vista della tecnica legislativa. Se, infatti, la normativa precedente era costituita da uno scarno nucleo di disposizioni, mentre per il resto si rinviava alla disciplina della società per azioni (il che sollevava in molti casi problemi interpretativi di non facile soluzione), oggi la s.r.l. è disciplinata da un insieme autonomo e organico di norme, nel quale i rinvii alla disciplina della s.p.a. non costituiscono più la regola, bensì l’ eccezione. Notevole spazio, poi, è stato attribuito all’ autonomia privata. Ai soci è infatti concessa, assai più che in passato, la libertà di scegliere fra modelli organizzativi alquanto diversi fra loro e di ritagliarsi l’assetto più confacente alle loro esigenze, con una significativa riduzione dei vincoli imposti da norme inderogabili. Il beneficio della responsabilità limitata viene, dunque, accordato più liberamente e con meno contrappesi rispetto al passato, attribuendo ai soci maggiori flessibilità nella gestione, anche finanziaria, della società e consentendo di far emergere nello statuto regole finora confinate nella penombra dei patti parasociali.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Gerace Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4926 click dal 19/06/2008.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.