Skip to content

La gestione della logistica non food verso i punti vendita: il caso Metro Italia

Informazioni tesi

  Autore: Dario Moscariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Giuseppe Zollo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

Il lavoro prodotto in questo elaborato è frutto dell’esperienza diretta maturata lungo il periodo di tirocinio presso la sede centrale della Metro Italia Cash & Carry di San Donato Milanese.
È stato molto stimolante l’aver potuto affrontare una tematica così vasta e complessa come la gestione della logistica non food verso i punti vendita da un osservatorio privilegiato come può essere quello della quarta azienda al mondo (Metro AG di cui Metro Italia ne è parte integrante), secondo il rapporto annuale sul grande dettaglio internazionale pubblicato dalla rivista Largo Consumo (fonti: Fortune, Cies-The Food Business Forum, NovCredit-Bureau Van Dijk, bilanci aziendali).

Questo elaborato, in ogni sua sezione, è strutturato in modo da offrire una prima visione generale della tematica affrontata per poi osservarla in Metro Italia.

Il lavoro si apre con il passaggio obbligato dal concetto generale che si ha della funzione logistica a quello di logistica integrata che si è andato a sviluppare. Si passa, poi, ad una panoramica sulla Supply Chain, nella quale si sottolinea l’esigenza, sempre maggiore, da parte delle aziende di terziarizzare tutti quei processi collaterali al proprio core business. Si mette in evidenza il ruolo strategico degli approvvigionamenti di beni e servizi e dei processi di fornitura la cui ottimizzazione sta diventando sempre più un punto cruciale nel successo di una organizzazione aziendale.
Si passa, poi, alla presentazione dell’azienda oggetto di studio: Metro Italia Cash & Carry. Dopo una prima parentesi “storica”, si descrivono le peculiarità dell’assortimento dei cash & carry Metro; si sottolinea la scelta di Metro di terziarizzare le attività logistiche al fine di ottimizzare la catena degli approvvigionamenti avvalendosi, infatti, di piattaforme esterne per la gestione dei flussi.
Successivamente alla presentazione dell’azienda si descrive quello che è il cuore dell’elaborato: la gestione della logistica, con particolare riferimento alle merci classificabili come “non food”. Il criterio scelto per esporre l’argomento è sempre dal generale al particolare; così dopo una iniziale presentazione sulla grande distribuzione, con una panoramica sul mercato non food italiano e non, si passa alla descrizione dettagliata della piattaforma logistica di Metro Italia che gestisce il 40% del non food Metro.
Il terzo capitolo dell’elaborato è il risultato, infatti, della visita effettuata alla piattaforma logistica nei pressi di Piacenza durante il periodo di tirocinio. Durante la visita ho potuto osservare in presa diretta le varie fasi di gestione delle merci, le diverse tipologie di flusso trattate discutendo con i responsabili della piattaforma sulle possibili criticità che si potrebbero verificare nei processi di gestione della logistica.
Il quarto capitolo, riprende e descrive la procedura di consegna dalla piattaforma logistica verso i punti vendita di tutta Italia; questa procedura, definita proprio nel reparto “Processi Operativi e Produttività” a cui sono stato affidato nel periodo di tirocinio in Metro Italia, definisce e disciplina, in ogni suo aspetto il processo di entrata merci nei magazzini Metro, relativo agli articoli del settore non food consegnati dalla piattaforma logistica.
L’elaborato passa, in seguito, all’individuazione e la descrizione di alcuni aspetti peculiari del settore non food che durante la gestione delle attività ad esso legate possono portare ad avere delle ripercussioni sul processo stesso. Dall’individuazione delle criticità generiche del settore non food, sono state individuate alcune criticità che possono essere definite come specifiche dei processi che regolano la logistica non food di Metro Italia. Quest’ultima parte è scaturita da visite, riunioni e confronti con gli stessi responsabili della piattaforma, che hanno collaborato in maniera proficua all’individuazione delle aree critiche da me poi analizzate.
Il lavoro si conclude con l’individuazione di alcune ipotesi di miglioramento attuabili nella gestione della logistica ponendo sempre l’accento sul non food le cui tendenze evolutive spingono al passaggio dall’attuale logica di tipo “push” ad una di tipo “pull”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
La gestione della logistica non food verso i punti vendita: il caso Metro Italia C&C 9 INTRODUZIONE Il lavoro prodotto in questo elaborato è frutto dell’esperienza diretta maturata lungo il periodo di tirocinio presso la sede centrale della Metro Italia Cash & Carry di San Donato Milanese. È stato molto stimolante l’aver potuto affrontare una tematica così vasta e complessa come la gestione della logistica non food verso i punti vendita da un osservatorio privilegiato come può essere quello della quarta azienda al mondo (Metro AG di cui Metro Italia ne è parte integrante), secondo il rapporto annuale sul grande dettaglio internazionale pubblicato dalla rivista Largo Consumo (fonti: Fortune, Cies-The Food Business Forum, NovCredit-Bureau Van Dijk, bilanci aziendali). Questo elaborato, in ogni sua sezione, è strutturato in modo da offrire una prima visione generale della tematica affrontata per poi osservarla in Metro Italia. Il lavoro si apre con il passaggio obbligato dal concetto generale che si ha della funzione logistica a quello di logistica integrata che si è andato a sviluppare. Si passa, poi, ad una panoramica sulla Supply Chain, nella quale si sottolinea l’esigenza, sempre maggiore, da parte delle aziende di terziarizzare tutti quei processi collaterali al proprio core business. Si mette in evidenza il ruolo strategico degli approvvigionamenti di beni e servizi e dei processi di fornitura la cui ottimizzazione sta diventando sempre più un punto cruciale nel successo di una organizzazione aziendale. Si passa, poi, alla presentazione dell’azienda oggetto di studio: Metro Italia Cash & Carry. Dopo una prima parentesi “storica”, si descrivono le peculiarità dell’assortimento dei cash & carry Metro; si sottolinea la scelta di Metro di terziarizzare le attività logistiche al fine di ottimizzare la catena degli approvvigionamenti avvalendosi, infatti, di piattaforme esterne per la gestione dei flussi. Successivamente alla presentazione dell’azienda si descrive quello che è il cuore dell’elaborato: la gestione della logistica, con particolare riferimento alle merci

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cash and carry
criticità
gestione logistica
metro italia
non food
piattaforma logistica
pull
push
supply chain
terziarizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi