Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il gruppo Spinelli e l'autotrasporto in Italia

In questo scritto ho voluto rappresentare una fotografia del mercato dell'autotrasporto a livello sia Europeo che Italiano, evidenziando le caratteristiche che differenziano le aziende di trasporto dei vari paesi europei per poi focalizzarmi su quelle operanti nel mercato del nostro paese ed, in particolare, sul gruppo Spinelli S.p.a.
In seguito ho fatto una panoramica sulle varie modalità per il trasporto merci, e sull'intermodalità, per poi dare una spiegazione del concetto di logistica e della sua funzione, sempre più fondamentale, per le imprese di trasporto

Mostra/Nascondi contenuto.
Panoramica generale del trasporto merci Il settore dei trasporti è di fondamentale importanza per la prosperità dell’Unione Europea e dei suoi cittadini: esso provvede a far circolare le merci all’interno del mercato unico, portandole dal produttore al consumatore finale. I trasporti sono il mezzo per dare espressione concreta al concetto astratto del Mercato Unico. Quest’ultimo stimola la competitività delle aziende, che beneficiano dei vantaggi del più grande mercato del mondo industrializzato: oltre all’opportunità di potenziare la produzione e di realizzare economie di scala, va ricordata la semplificazione degli standard e la possibilità di offrire i propri servizi in tutti gli Stati dell’Unione con la stessa facilità con cui opererebbero sul mercato del proprio Paese. Le aziende dovrebbero così ridurre i costi ed offrire prezzi più bassi ai consumatori europei. Numerosi fattori derivanti dall’introduzione del mercato unico incidono sulla diminuzione dei costi per le imprese: solo l’eliminazione dei controlli alla frontiera per i trasporti su strada, ad esempio, ha ridotto di due giorni il tempo medio necessario ad un autocarro per attraversare l’Europa. Le grandi imprese intuirono immediatamente i vantaggi potenziali del Mercato Unico, e furono tra i primi sostenitori del programma 1992, avviato dalla Commissione con il Libro Bianco del 1985, vera e propria pietra miliare del Mercato Unico. Queste imprese hanno dato un forte appoggio al progetto sin dal suo inizio e si sono organizzate per tempo per aggiornare la propria produzione e le proprie strutture di vendita e finanziarie in modo da sfruttare immediatamente i vantaggi derivanti dall’eliminazione delle frontiere. L’importanza del settore dei trasporti nella crescita della economia Europea ha fatto sì che l’Unione Europea abbia posto la massima attenzione al settore, come evidenziato dal seguente estratto del Trattato:

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luigi Bruzzone Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2522 click dal 13/03/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.