Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Donazione indiretta e comunione dei beni

Si analizza il difficile rapporto tra l'istituto della donazione indiretta e il regime di comunione legale. Si pone il problema di stabilire se l'acquisto di un bene in virtù di una donazione indiretta da parte di un coniuge in regime di comunione legale entra a far parte della comunione ex art. 177 o è bene personale ex art. 179 lett. b) estensivamente interpretato. Si contrappongono due interessi: certezza dei rapporti giuridici e tutela delle forme da un lato; interesse del "donante" e del "donatario" alla personalità del bene. Diverse le soluzioni e i suggerimenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Oggetto dell’indagine che ci riguarda è il difficile rapporto che intercorre tra l’istituto della donazione indiretta ed il regime della comunione legale tra i coniugi. Il nostro studio sarà interessato, principalmente, alla risoluzione di un problema che, soprattutto negli ultimi tempi, sta dividendo sia la dottrina che la giurisprudenza. Com’è noto l’art. 179 lett. b) del c.c. stabilisce - in materia di regime patrimoniale dei coniugi - che non costituiscono oggetto della comunione legale i beni acquisiti successivamente al matrimonio per effetto di donazione o successione, qualora nell’atto di liberalità o nel testamento non sia specificato che essi sono attribuiti alla comunione. Il quesito fondamentale che si pone all’attenzione degli studiosi è il seguente: l’acquisto di un bene, in virtù non di una donazione contrattuale (“tipica”) bensì di una donazione indiretta da parte di un coniuge che si trovi in regime di comunione legale,

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rosalba Recupero Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7036 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.