Skip to content

L'immagine della psicoterapia in un gruppo di non clienti

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Giorgini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Rosa Maria Paniccia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95


La ricerca resocontata in questo lavoro di tesi si pone come obiettivo l’esplorazione dei vissuti che connotano la psicoterapia in un gruppo di non clienti, nell’intento di acquisire informazioni sul mandato sociale che legittima la prassi psicoterapeutica. Ogni professione, infatti, gode, a monte del suo intervento, di un mandato sociale, ossia di un processo di legittimazione e di consenso che ne giustifica la prassi. Si tratta di un modello culturale diffuso, una rappresentazione sociale condivisa, che fa sì che un determinato problema sia associato ad una specifica competenza professionale. Un modello culturale che consente quindi l'incontro tra domanda ed offerta di servizi professionali.

Tale lavoro, nato dalla committenza della Cattedra di Psicologia Clinica dell’Università La Sapienza, si inserisce entro un progetto più ampio che ha preso in considerazione, in una prima fase, l’analisi delle Culture Locali di un gruppo di clienti e di un gruppo di psicoterapisti, con l’obiettivo di esplorare i modelli culturali che organizzano la professione psicoterapeutica ed orientano la domanda ad essa rivolta.
In un’ottica di ricerca intervento ci siamo proposti di rilevare la Cultura Locale di un gruppo di non clienti di psicoterapia, definendo quale area di indagine la rappresentazione della domanda rivolta alla psicoterapia, ossia le simbolizzazioni emozionali che i non clienti condividono riguardo al mandato sociale che legittima la prassi psicoterapeutica. L’ipotesi è che tale rappresentazione ci offra informazioni circa il modo di pensare all’intervento, alla domanda ad esso rivolta e alla relazione psicoterapica.

Partendo da questo obiettivo convenuto entro il gruppo di lavoro, si è strutturato un lavoro che propongo al lettore di questa tesi per condividere con lui i criteri che ci hanno guidato in questo percorso.
Il presente lavoro si articola in quattro capitoli.
Nel primo capitolo di questa tesi verranno esplicitate le premesse fondamentali della nostra ricerca, esplorando il rapporto tra Psicologia Clinica e Psicoterapia in Italia, dalla nascita delle prime Facoltà di Psicologia a Roma e a Padova negli anni ’70, fino alla Legge 56/89 istitutiva della professione psicologica in Italia. Inoltre in questo primo capitolo espliciteremo l’ottica metodologica che ci ha guidato nella realizzazione della ricerca e nella stesura di questo lavoro di tesi e riassumeremo i risultati ottenuti e le ipotesi formulate rispetto alle Culture Locali degli psicoterapeuti e dei clienti, Culture che sono state rilevate attraverso la metodologia dell’AET.
Il lavoro di ricerca sulla Cultura Locale dei non clienti è stato integrato con una indagine esplorativa della letteratura scientifica sulla psicoterapia di cui viene riportata un’analisi nel secondo capitolo. Tale esplorazione è stata indirizzata in particolar modo a riviste e volumi, rappresentativi dell’ambito italiano, aventi come oggetto di analisi la ricerca in psicoterapia, dagli anni ’80 ad oggi. L’intento del nostro lavoro non vuol essere di certo quello di esaurire il dibattito sull’argomento, né di dimostrare precise ipotesi definite a priori, ma si fonda sull’idea di organizzare i contributi della letteratura attraverso categorie psicologico-cliniche, che possano servirci come linee guida nel processo di conoscenza relativo all’ambito di interesse da noi circoscritto, e in particolar modo nell’intento di capire quale funzione viene attribuita a chi si rivolge allo psicoterapeuta.
Nel terzo capitolo verrà presentata la metodologia e gli strumenti della ricerca sulla Cultura Locale di un gruppo di non clienti di psicoterapia. Si parlerà dunque dell’Analisi Emozionale del Testo, dei suoi presupposti teorico-metodologici e dell’ottica che la fonda, e si farà riferimento ai criteri che ci hanno orientato nella conduzione di interviste libere quali strumenti utilizzati per la raccolta di un testo su cui è stata condotta l’analisi nell’ambito della metodologia dell’AET.
Infine, nel quarto capitolo, si discuteranno i risultati della ricerca sulla Cultura Locale del gruppo di non clienti implicati, cercando di proporre un’interpretazione possibile dei risultati ottenuti, all’interno di un lavoro che si basa sull’analisi statistica di come determinate parole, da noi definite “parole dense”, co-occorrano alla formazione del testo. Tale analisi viene condotta ancorando tali interpretazioni alla fase istituente la ricerca, e quindi tenendo ben a mente chi sono i nostri interlocutori e quale è stata la domanda loro posta, nell’idea che questi possano essere criteri fondanti il lavoro di interpretazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione La ricerca resocontata in questo lavoro di tesi si pone come obiettivo l’esplorazione dei vissuti che connotano la psicoterapia in un gruppo di non clienti, nell’intento di acquisire informazioni sul mandato sociale che legittima la prassi psicoterapeutica. Ogni professione, infatti, gode, a monte del suo intervento, di un mandato sociale, ossia di un processo di legittimazione e di consenso che ne giustifica la prassi. Si tratta di un modello culturale diffuso, una rappresentazione sociale condivisa, che fa sì che un determinato problema sia associato ad una specifica competenza professionale. Un modello culturale che consente quindi l'incontro tra domanda ed offerta di servizi professionali. Tale lavoro, nato dalla committenza della Cattedra di Psicologia Clinica dell’Università La Sapienza, si inserisce entro un progetto più ampio che ha preso in considerazione, in una prima fase, l’analisi delle Culture Locali di un gruppo di clienti e di un gruppo di psicoterapisti, con l’obiettivo di esplorare i modelli culturali che organizzano la professione psicoterapeutica ed orientano la domanda ad essa rivolta. In un’ottica di ricerca intervento ci siamo proposti di rilevare la Cultura Locale di un gruppo di non clienti di psicoterapia, definendo quale area di indagine la rappresentazione della domanda rivolta alla psicoterapia, ossia le simbolizzazioni emozionali che i non clienti condividono riguardo al mandato sociale che legittima la prassi psicoterapeutica. L’ipotesi è che tale rappresentazione ci offra informazioni circa il modo di pensare all’intervento, alla domanda ad esso rivolta e alla relazione psicoterapica. Partendo da questo obiettivo convenuto entro il gruppo di lavoro, si è strutturato un lavoro che propongo al lettore di questa tesi per condividere con lui i criteri che ci hanno guidato in questo percorso. Il presente lavoro si articola in quattro capitoli. Nel primo capitolo di questa tesi verranno esplicitate le premesse fondamentali della nostra ricerca, esplorando il rapporto tra Psicologia Clinica e Psicoterapia in Italia,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

legittimazione psicoterapia
psicoterapia
psicoterapie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi