Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Implementazione di un sistema contabile SAP. Il caso Angelo Randazzo: il ciclo passivo

Il presente lavoro si pone come obiettivo la descrizione dell’evoluzione dei principali strumenti a disposizione delle imprese per raggiungere elevati livelli di efficienza.
In particolare ci occuperemo dell’implementazione, all’interno di un’azienda di medie dimensioni che opera nella realtà imprenditoriale italiana nel settore retail ottica e multimedia, di un sistema ERP di tipo SAP RETAIL ONE che consente il raggiungimento di una elevata efficienza ed efficacia di gestione d’impresa, ottimizzando tutti i processi e le operazioni svolte dalle singole funzioni aziendali, grazie alla caratteristica fondamentale dell’integrazione.
L’introduzione di un sistema gestionale integrato, quale SAP RETAIL ONE, permetterà di ottenere numerosi vantaggi competitivi a livello di costo, di organizzazione e quindi gestione globale delle risorse.
Con l’introduzione di SAP RETAIL ONE, l’azienda potrà avere sempre un quadro aggiornato della situazione aziendale che la porterà ad effettuare analisi sempre piu precise e mirate.
Tutto ciò, applicato ad un contesto economico come quello attuale, caratterizzato da mercati aperti, da un regime di forte concorrenza, da una crescente globalizzazione, offrirà la possibilità di essere piu competitivi, creativi, innovativi e capaci di cogliere nuove opportunità.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Introduzione Nello scenario competitivo in cui le aziende sono costrette oggi ad operare, caratterizzato da una crescente complessità e dalla rapidità delle interazioni interne ad esse, ruolo fondamentale è svolto da tutti quegli strumenti a disposizione delle imprese per raggiungere elevati livelli di efficienza. Al fine di rendere più agevole la comprensione del perché tali strumenti stanno avendo una sempre maggiore diffusione, abbiamo cercato di indagare le principali cause di tale fenomeno e l'evoluzione storica che i sistemi informativi aziendali hanno vissuto, a partire dagli anni sessanta. Il panorama che ne è emerso è piuttosto complesso, anche perché le cause che hanno portato alla situazione attuale derivano da molteplici contesti diversi fra loro; tuttavia è stato possibile identificare una chiave di lettura comune: la tendenza al costante miglioramento. Il principale aspetto che è possibile rilevare nei cambiamenti tecnologici e nei cambiamenti organizzativi aziendali è la ricerca di una maggiore efficienza. Sono identificabili due principali spinte verso il cambiamento. La prima è data dall'aumento della pressione del mercato, causata dalla migliore efficienza relativa dei concorrenti. Questa spinta porta le aziende a cambiare per rimanere competitive, evitando il rischio di pagare il prezzo dell'inefficienza venendo estromesse dal mercato stesso. Tale tipologia di spinta è la più diffusa, ed è quella dei cosiddetti ''follower'', coloro che rincorrono il cambiamento, cercando di adattarsi ai nuovi modelli vincenti sul mercato. 2

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabrizio Buffa Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2260 click dal 26/03/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.