Skip to content

Le esistenze fotografiche di Yasumasa Morimura

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Giorgini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti figurative, musica, spettacolo e moda
  Relatore: Claudio Marra
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 49

Tutte le fotografie di Yasumasa Morimura prendono le mosse da un’operazione di sostituzione fondata sul corpo: un corpo innestato, modificato su cui proiettare le trasformazioni di un’identità mutante. Nella sua produzione egli introduce citazioni e rimandi storici differenti, imprimendo sulla propria pelle la sintesi di situazioni alterne o addirittura opposte. E' così che la sua carne viene annullata e trasferita "in un ibrido contestualizzato dalla strumentalizzazione fotografica”.
Una soggettività, quella di Morimura, che è la somma di relazioni, incontri e rapporti, capaci di ridisegnare costantemente i contorni di un’identità transitoria, mutante.
Osservando le sue performance ci si ritrova davanti ad un Narciso postmoderno che "prende il riflesso della propria immagine di fronte a uno specchio e lo ribalta, lo proietta direttamente in corpi altrui, lasciando alla fotografia il compito di autenticare un tale passaggio identitario".
Il “vedere” e “l’essere visto”, dunque, attraverso numerosi autoritratti fotografici che dimostrano come la ri-definizione di ruoli e categorie, del genere sessuale - e l’appartenenza ad esso o a una delle sue tante declinazioni - portino in sé altre e ben più profonde riflessioni. Dalla religione alla politica, alla consapevolezza di appartenere ad un tempo, ad un’epoca storica ben determinata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Tutte le opere di Yasumasa Morimura prendono le mosse da un’operazione di sostituzione fondata sul corpo: un corpo “innestato, trasferito, modificato” 1 su cui proiettare le trasformazioni di un’identità mutante. Corpo come medium, quindi, per rappresentare qualcosa di altro da sé, una sorta di inconscio collettivo in cui sono sedimentate le esperienze culturali e sociali di una comunità globale ormai assoggettata ad abitudini percettive, a stereotipi e ad ogni tipo di etichetta. Morimura è un attore poliedrico che ogni volta interpreta un ruolo. Chi egli sia realmente è una sorta di enigma. Ma è come se ogni nuovo ruolo fosse (e ci svelasse) un’altra dimensione della sua complessa personalità. E’ come se ogni volta che ri-immagini se stesso, egli diventi più se stesso; e una conferma a ciò sembra arrivare dalla constatazione che il suo volto – simbolicamente ritenuto sede dell’identità di un individuo – resta sempre riconoscibile, nonostante gli elaborati interventi di make-up. E’ Morimura stesso ad accompagnarci alla scoperta delle sue operazioni artistiche: Il mio scopo non è semplicemente quello di rappresentare l’atto di recitare la parte di una donna. Tantomeno faccio un autoritratto fotografico soltanto per esaudire il mio desiderio di diventare una donna. Come il fascino del margine dell’acqua non-più-terra-non-ancora-mare, il mio intento è quello di esplorare quella linea d’acqua che separa maschile e femminile, realizzarla usando il travestimento come metodo di ricerca […] nel tentativo di esprimere una “area grigia” sessuale 2 . Tenendoci poi a specificare che Queste zone grigie non sono solo all’interno della sfera sessuale. Devono essere ricercate negli intervalli tra i diversi tipi di domini stabiliti - adulto e bambino, presente e passato, occidente e non-occidente 3 . 1 F. Alfano Miglietti, Identità mutanti, Mondadori, Milano 2004, p. 106. 2 Y. Morimura, About my work, in Daughter of Art History Photographs by Yasumasa Morimura, Aperture, 2003, [trad. mia] pp. 119-20. 3 Ivi, [trad. mia] p. 120.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte contemporanea
corpo
fotografia
identità
jean baudrillard
onnagata
simulacro
travestimento
yasumasa morimura

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi