Skip to content

Tifo organizzato e identità locale

Informazioni tesi

  Autore: Niccolò Caciotti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Sociologia
  Relatore: Pippo Russo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 156

Il fenomeno del tifo organizzato si presenta come un tema di grande attualità, in particolar modo da quando le cronache calcistiche hanno cominciato a non riportare solamente i risultati della partite di calcio, ma anche gli episodi che via via si verificavano sugli spalti. Episodi che spaziano dalle grandi coreografie a cori e slogan che ritraggono una particolare identità locale, dalle esposizioni di bandiere con simboli politici a vari comportamenti xenofobi e razzisti, fino ad arrivare a veri e propri atti di violenza tra diverse tifoserie, o tra queste e le forze dell’ordine.
Nella prima parte verrà dato spazio all’analisi del concetto di “comunità”, prendendo in considerazione i lavori dei padri fondatori della sociologia. Vedremo come la comunità ha la particolare funzione di facilitare l’integrazione tra gli individui, grazie a un senso rafforzato di solidarietà e appartenenza.
In questo lavoro si parlerà principalmente dello stretto rapporto che si viene a creare tra lo sport in generale e la società, con particolare riferimento alle identità locali, molto importanti nell’essere veri e propri punti di riferimento nella formazione dei gruppi che sorgono intorno al fenomeno sportivo, grazie al loro bagaglio di tradizioni e simboli di appartenenza.
Dallo sport di massa in generale si passerà all’analisi di uno sport in particolare, il calcio, che nato come sport delle classi agiate, è andato diffondendosi in tutti gli strati della società, diventando oggi lo sport più seguito e praticato al mondo.
Si parlerà di calcio perché, come detto, il fenomeno che vorrò analizzare in questa tesi è il tifo organizzato e il suo legame con il “mondo esterno” e con le comunità locali nelle quali il tifo è immerso.
Scendendo nel dettaglio, il lavoro tratterà in primo luogo la storia del tifo organizzato, quindi le sue origini, che riguardano la scena inglese, che è caratterizzata dai famosi hooligans; l’analisi passerà poi al movimento del tifo organizzato in Italia, con la nascita degli “ultras”. Di questo fenomeno verranno riportate le particolari caratteristiche organizzative, e il succedersi di continuità e trasformazioni che dagli anni settanta caratterizzano il movimento ultras.
L’ultima parte del lavoro è quella più ampia. Verrà analizzata la relazione tra il tifo organizzato e l’identità locale, con particolare riferimento ai legami che si vengono a creare tra tifo e identità, tra il tifo e la violenza, tra il tifo e la politica e tra il tifo e la comunicazione.
Per quanto riguarda la relazione tra il tifo e l’identità viene preso in considerazione il fatto interessante di come il far parte di una particolare tifoseria implica nell'individuo un senso di appartenenza ad una comunità. E’ per questo che vengono creati e vengono adottati particolari simboli di appartenenza, che accrescono nel tifoso il senso di identità e il particolare legame con la sua squadra del cuore. Verrà poi analizzata la situazione che nel ventesimo secolo si è venuta a creare tra la squadra inglese del West Ham e la comunità locale nella quale questa è nata, dove, dopo la costruzione di una particolare tradizione, il legame tra la squadra e il suo pubblico si è fatto forte e di stima reciproca. Si farà poi riferimento al FC Barcelona e la società catalana, osservando come il club sia divenuto un simbolo della Catalogna.
Nella relazione tra tifo e la violenza si cercherà di spiegare i comportamenti aggressivi di cui si rendono protagonisti i gruppi ultras, analizzando la particolare contrapposizione amico/nemico che sembra accompagnare il pubblico in ogni incontro tra due squadre diverse. Dopo di che verrà approfondita quella che è forse la più grave tragedia che si sia mai verificata durante un incontro di calcio, la strage dell’Heysel, dove persero la vita trentanove tifosi juventini accorsi in Belgio per sostenere la loro squadra nella finale di Coppa dei Campioni del 1985, disputata contro la squadra inglese del Liverpool.
Parlando poi della relazione tra tifo e politica, dopo un'analisi dettagliata della relazione che intercorre ed è intercorsa tra la dimensione politica e il movimento ultras, passerò ad una distinzione tra tifoserie di estrema sinistra, tifoserie di estrema destra e mi interrogherò sul fatto se esistano o meno tifoserie apolitiche. Nel primo caso ci sarà un approfondimento che porterà all’analisi delle B.A.L. (Brigate Autonome Livornesi); nel secondo, che riguarderà le tifoserie di estrema destra, si parlerà degli Irriducibili della Lazio.
Infine prenderò in considerazione il rapporto tra il tifo e la comunicazione, osservando la particolare relazione tra gli ultras e i mezzi di comunicazione.
L’obiettivo di questo lavoro sarà quello di vedere come il tifo organizzato sia un fenomeno molto importante sociologicamente, in quanto è in relazione con molte sfere della società, a partire dalle comunità locali, fino a riguardare settori altrettanto importanti come la politica, la classe sociale e la comunicazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Il fenomeno del tifo organizzato si presenta come un tema di grande attualità, in particolar modo da quando le cronache calcistiche hanno cominciato a non riportare solamente i risultati della partite di calcio, ma anche gli episodi che via via si verificavano sugli spalti. Episodi che spaziano dalle grandi coreografie a cori e slogan che ritraggono una particolare identità locale, dalle esposizioni di bandiere con simboli politici a vari comportamenti xenofobi e razzisti, fino ad arrivare a veri e propri atti di violenza tra diverse tifoserie, o tra queste e le forze dell’ordine. Nella prima parte verrà dato spazio all’analisi del concetto di “comunità”, prendendo in considerazione i lavori dei padri fondatori della sociologia. Vedremo come la comunità ha la particolare funzione di facilitare l’integrazione tra gli individui, grazie a un senso rafforzato di solidarietà e appartenenza. In questo lavoro si parlerà principalmente dello stretto rapporto che si viene a creare tra lo sport in generale e la società, con particolare riferimento alle identità locali, molto importanti nell’essere veri e propri punti di riferimento nella formazione dei gruppi che sorgono intorno al fenomeno sportivo, grazie al loro bagaglio di tradizioni e simboli di appartenenza. Dallo sport di massa in generale si passerà all’analisi di uno sport in particolare, il calcio, che nato come sport delle classi agiate, è andato diffondendosi in tutti gli strati della società, diventando oggi lo sport più seguito e praticato al mondo. Si parlerà di calcio perché, come detto, il fenomeno che vorrò analizzare in questa tesi è il tifo organizzato e il suo legame con il “mondo esterno” 1 e con le comunità locali nelle quali il tifo è immerso. 1 Espressione tratta da D. CIONI, Dimensione ultras. Viaggio nel tifo organizzato italiano, Caminito Editrice, Firenze 2005, cap. IV.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
comunità
daspo
disordine
gioco
identità locale
invenzione della tradizione
politica
rituali del calcio
sindrome del beduino
sociologia
spirito localistico
stadio
tifo
tifoseria
tradizione
ultras
violenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi