Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contratti derivati e swap: alcuni aspetti finanziari

Rappresenta le tipologie di contratti derivati esistenti sui mercati e ne illustra i principali aspetti rilevanti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Molto spesso negli ultimi tempi si è parlato dei contratti derivati in occasione di gravi crisi finanziarie 1 , di indagini da parte della magistratura 2 e in ogni caso con un’accezione negativa. In Italia e non solo i derivati sono ormai considerati alla stregua di armi letali per la distruzione in massa dei bilanci delle piccole e grandi imprese nonché di quelli degli Enti locali. Questo scenario sembra essere supportato anche da una relazione fatta nell’ottobre del 2007 dal direttore generale della Consob Dott. Tezzon, dinanzi alla sesta Commissione “Finanze” della Camera dei Deputati, in cui si esponevano le problematiche relative agli strumenti derivati. In questa relazione si faceva largo riferimento ad un’indagine svolta dalla stessa Consob nel secondo semestre del 2004 presso i principali gruppi bancari italiani, nella quale erano emersi una serie di dati fondamentali per capire le problematiche relative ai derivati. A giugno del 2004, infatti, il controvalore nozionale delle posizioni in derivati in OTC 3 detenute da intermediari italiani nei confronti di imprese ed Enti locali risultava pari a circa 146 miliardi di euro. Circa l’80% dei contratti aveva un risultato negativo con una perdita media per operazione pari a circa 80.000 euro. 1 Basti pensare alla crisi legata ai cosi detti mutui “subprimes” il cui rischio veniva inserito in contratti derivati. 2 Emblematico è il caso Italease. 3 I mercati over the counter (mercati OTC) sono caratterizzati dal non avere un regolamento. Sono mercati la cui negoziazione si svolge al di fuori dei circuiti borsistici ufficiali. I mercati sono il complesso delle operazioni di compravendita di titoli che non figurano nei listini di borsa la cui funzionalità è organizzata da alcuni attori e le caratteristiche dei contratti che vengono negoziati non sono standardizzate.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Marco Siciliani Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3096 click dal 27/03/2008.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.