Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'organizzazione della rete di vendita e lo sviluppo delle relazioni attraverso il commercio elettronico: il caso Ebay

La tesi, avente per titolo “L’organizzazione della rete di vendita e lo sviluppo delle relazioni attraverso il commercio elettronico: il caso eBay”, affronta il fenomeno del commercio elettronico e in particolare lo studio del caso eBay, un operatore che ha saputo contraddistinguersi per la propria originalità e per la costante innovazione, caratteristiche, che affiancate ad una solida struttura funzionale, gli hanno permesso di configurarsi come indiscusso leader di mercato nel campo del commercio elettronico e di riscuotere un successo persistente.
La scelta dell’argomento di cui tratta la tesi deriva dalla constatazione della crescente importanza che le innovazioni frutto dell’information technology, e in particolare di Internet, hanno nel campo dei diversi rami dell’attività economica. Grazie alla progressiva e rapida diffusione di tali tecnologie di comunicazione (personal computer, pc portatili, cellulari, dispositivi wireless, ecc.), non solo nell’ambito aziendale ma anche in quello domestico, si sono aperte moltissime nuove possibilità e forme di commercio che basano la loro forza sul numero di soggetti economici che hanno accesso a quel grande canale di informazioni costituito da Internet.
la prima parte è dedicata all'introduzione di un fenomeno di cui si parla sempre più negli ultimi anni: il commercio elettronico (o e-commerce), che consiste nello svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica e comprende attività diverse quali ad esempio la commercializzazione di beni e servizi e la distribuzione di contenuti digitali online, l’effettuazione via Internet di operazioni finanziarie e di borsa, e in genere ogni iniziativa a supporto dell’attività commerciale di un’ azienda che venga svolta sulla rete.
La seconda parte è invece dedicata al sito mondiale eBay grazie al quale è possibile effettuare vendite e acquisti tramite la Rete; la caratteristica che rende sui generis questo sistema è il fatto che le vendite avvengono attraverso lo strumento dell’asta, quindi ciò che si realizza è un’asta online effettuata tramite l’inserzione di annunci sul sito. I protagonisti delle aste sono in genere persone comuni, ma è consistente ed in crescita anche la presenza di distributori diretti di piccola e media grandezza, attratti dalla possibilità di raggiungere un ampio bacino di utenti a costi ridotti.
A partire dal 1995, anno in cui cominciò ad operare, eBay ha prodotto entrate per milioni di dollari, e ha un valore di mercato che supera quello di Disney e di dozzine di altre multinazionali.
La notevole crescita di eBay è stata accompagnata da un’altrettanto notevole crescita dei gruppi di persone che ruotano attorno ad esso: la comunità degli utenti, gli azionisti, i soci in affari, gli analisti e gli osservatori dell’impresa, diventando così una storia di business istruttiva e avvincente. Dai piccoli inizi e modesti obiettivi, il suo volume di business è esploso e il suo nome è diventato una parola familiare a molti.
La cosa straordinaria di questa azienda fu la sua grande capacità di gestione senza avere dei punti di riferimento o un esempio da seguire, in quanto il mercato delle aste person-to-person online nel 1995 era quasi inesistente. Anche oggi, dopo 13 anni, ogni giorno si trova a dover affrontare nuove sfide, nuove opportunità da afferrare, si presentano nuovi problemi, eventi cui il management deve rispondere velocemente, in “Internet time”.
Altri aspetti della sua crescita coinvolgono l’adattamento di attività di business tradizionali al nuovo mondo dell’e-commerce, e quindi lo sviluppo del brand, l’acquisizione e la ritenzione di clienti, l’outsourcing di funzioni accuratamente selezionate e le alleanze strategiche. Vengono inoltre illustrate: le origini di eBay, la comunità di utenti che ha creato, come funziona il modello di business, la competizione che ha dovuto affrontare e affronta tutt’ora, il posto che occupa nella nuova economia delle aste online ed infine storie di successo di piccole e medie imprese.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La scelta dell’argomento di cui tratta questa tesi deriva dalla constatazione della crescente importanza che le innovazioni frutto dell’information technology, e in particolare Internet, hanno nel campo dei diversi rami dell’attività economica. Grazie alla progressiva e rapida diffusione di tali tecnologie di comunicazione (personal computer, pc portatili, cellulari , dispositivi wireless, ecc.) non solo nell’ambito aziendale, ma anche in quello domestico, si sono aperte moltissime nuove possibilità e forme di commercio che basano la loro forza sul numero di soggetti economici che hanno accesso a quel grande canale di informazioni costituito da Internet. Dopo il simbolo “@”, detta anche “a commerciale”o “at” in inglese, ma meglio conosciuto come “chiocciola o chiocciolina”, emblema della posta elettronica, e dopo il simbolo “www”, acronimo di world wide web e sinonimo di navigazione in Internet, prende sempre più piede il simbolo “e-“, la lettera iniziale dell’aggettivo electronic (e-mail, e-commerce, ecc.). Nel mondo delle aziende questo simbolo si fa precedere ai termini della old economy (affari, acquisti, negozio, mercato, ecc.) per trasformarli in termini della new economy (e-business, e- procurement, e-shop, e-market, ecc.). Questi sono tutti aspetti di un più ampio settore definito e-commerce. Nella prima parte di questo lavoro mi sono occupato di introdurre, anche se sinteticamente, un fenomeno di cui si parla sempre più negli ultimi anni: il commercio elettronico (o e-commerce) appunto, che consiste nello svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica e comprende attività diverse quali ad esempio la commercializzazione di beni e servizi e la distribuzione di contenuti digitali online, l’effettuazione via Internet di operazioni finanziarie e di borsa, e in genere ogni iniziativa a supporto dell’attività commerciale di un’ azienda che venga svolta sulla rete. Ieri - L’ era del commercio elettronico iniziò ufficialmente con l’accordo “Commercial Internet Exchange”. Quest’ultimo (il CIX), nato con l'obiettivo di fungere da punto di interscambio tra le reti Internet commerciali, si è di fatto trasformato in trading association, e si propone di facilitare la connettività globale tra Internet Service Provider in tutto il mondo, di

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco La Licata Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3076 click dal 01/04/2008.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.