Skip to content

Applicazioni di traduzione automatica nei siti dell'amministrazione pubblica

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Piazzese
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Antonino Di Sparti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 68

Questa tesi analizza alcuni siti dell'amministrazione pubblica (Città di San Francisco, Fresno, Philadelphia, Cincinnati, Portsmouth, Prefettura di Messina) che fanno uso di sistemi di traduzione automatica per tradurre i propri contenuti in un'altra lingua, riuscendo in alcuni a casi a contattare direttamente l’amministratore del sito stesso per avere delle informazioni certe e dettagliate. Questi vengono poi messi a confronto con altri siti che sono invece stati localizzati da traduttori umani professionisti, cercando quindi di capire quali sono i vantaggi, i i difetti, i rischi della traduzione automatica, e in quali casi dunque è conveniente farne uso, e in quali invece è sconsigliato, eventuali effetti legali...
A questa analisi si arriva dopo un percorso lungo il quale si parlerà di Localizzazione, Traduzione automatica (MT), Traduzione assistita da computer (CAT) e differenze tra i due tipi di traduzione, e si analizzeranno i problemi e gli errori tipici della traduzione automatica online e di quella automatica in generale facendo uso di esempi concreti estratti dal web, e si cercherà di spiegare perché a volte è così importante tradurre una pagina web.
Infine verranno forniti dei possibili approcci alla realizzazione di siti multilingue.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Origini della traduzione L'origine del plurilinguismo nel mondo è il tema di molte leggende diffuse tra le varie civiltà. Per i Sumeri si tratta del risultato di una lite tra Enlil, dio del vento, e Enki, la Madre Terra. Per gli Egizi la diversità delle lingue è voluta da Toth che era anche l'interprete che mediava tra le anime e i giudici di morte del tribunale di Osiride. Infine naturalmente c'è il mito narrato dalla Genesi della torre di Babele e di Dio che l'abbatte per punire la presunzione dell'uomo di arrivare al suo livello. La pratica di tradurre ha origini antichissime, sebbene ignote e nasce dall'esigenza di comunicare con chi utilizza un codice linguistico diverso. La sua finalità era quella di mettere in contatto popoli diversi, e fece assumere al ruolo dell’interprete una posizione di rilievo all’interno delle società antiche sia per fini politici, come nel caso di guerre o accordi tra due popoli, sia per motivi economici. Col sorgere delle prime scuole di traduzione nacque presto un dibattito che fu al centro dell’attenzione di filosofi, linguisti e uomini di lettere di ogni epoca fin dalla traduzione dell’Antico testamento dall’ebraico al greco. La questione verteva sulla fedeltà al testo di partenza. Ma cosa vuol dire essere fedeli al testo? Nel caso della Bibbia, trattandosi di un testo sacro che riportava la parola di Dio, essere fedeli al testo significava tradurre parola per parola, cercando di mantenere nel testo tradotto più tratti possibili di quello di partenza. In quel caso probabilmente le ragioni religiose e linguistiche combaciavano, tanto che i settanta traduttori 1 che, ognuno in solitudine, tradussero il testo produssero tutti traduzioni identiche. Ma non sempre la situazione è la stessa, e spesso risulta molto difficile tradurre cercando di rimanere fedeli al testo di origine. 1 Secondo la lettera di Aristea a Filocrate, il sovrano egiziano ellenista Tolomeo II Filadelfo (regno 285-246 a.C.) commissionò alle autorità religiose del tempio di Gerusalemme una traduzione in greco del Pentateuco (i primi 5 libri della Bibbia) per la neonata biblioteca di Alessandria. Il sommo sacerdote Eleazaro nominò 72 eruditi ebrei (secondo altre versioni 70), sei scribi per ciascuna delle dodici tribù di Israele, che si recarono ad Alessandria e stabilitisi nell'isola di Faro completarono la traduzione in 72 giorni in maniera indipendente. Al termine del lavoro comparando fra loro le versioni, si accorsero con meraviglia che le rispettive traduzioni erano identiche. Alcuni riferiscono fossero in realtà solamente cinque i traduttori, settanta invece sarebbero i membri del tribunale (sanhedrin) che approvò la parafrasi dall'originale. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

babelfish
cat
computer aided translation
lisa
localizzazione
machine translation
mt
siti web distinti
sito multilingue
sito web multiplo
sito web singolo
traduzione
traduzione assistita da computer
traduzione automatica
traduzione automatica online
wordlingo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi