Skip to content

Nuove strade per raggiungere il disagio. Il lavoro di strada con adolescenti a rischio nell'ottica del self empowerment

Informazioni tesi

  Autore: Josè Castiglione
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche della personalità e delle relazioni di aiut
  Relatore: gioacchino Lavanco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 52

A partire dagli anni ottanta, sulla base anche dei cambiamenti di prospettive rispetto al disagio, all'adolescenza a alla natura degli interventi sociali, il contesto italiano ha abbracciato una nuova metodologia che è quella del lavoro di strada.
Il lavoro di strada prevede che gli interventi, rivolti generalmente ad adolescenti, siano realizzati non all'interno di strutture ma sul campo (giardinetti, bar, strade, piazzette).Questa nuova metodologia prevede prima di tutto un nuovo assetto mentale dell'operatore, il quale non potrà più contare su quegli aspetti istituzionali che qualificano e in un certo senso giustificano il proprio agire, ma dovrà ricercare in se stesso, nell'equipèe con cui lavora e negli utenti stessi gli strumenti e le risorse necessarie per attivare un tale intervento.L'operatore dovrà cioè agire in prima persona la relazione mettendosi in gioco a 360 gradi. La logica che sottende questo lavoro si rifà al concetto di empowerment e quindi si agisce per il potenziamento e la liberazione delle risorse individuali e collettive per far si che sia l'individuo che la comunità nel suo insieme assumino il ruolo di attori e registi nella risoluzione di varie problematiche e non semplicemente di spettatori passivi. L'intento non è tanto quello di negare o sminuire la reale condizione di rischio in qui l'utenza si trova a vivere ne tantomeno ricercare un capro espiatore sul quale indirizzare colpe o accuse, ma l'essenza stessa del lavoro di strada consiste nel riuscire ad individuare accanto alle problematiche anche le risorse di cui l'individuo e il contesto in cui esso dispone in modo tale che si parta proprio da quest'ultime per attivare un processo trasformativo che possa condurre o comunque avvicinare al Benessere Psicosociale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2    Introduzione A partire dagli anni ottanta il contesto psicologico italiano si è arricchito di nuove esperienze, di nuovi approcci e di nuovi modelli da utilizzare per raggiungere il disagio. In particolare l’attenzione viene rivolta sempre di più agli adolescenti, proprio perché si trovano in una fase del loro ciclo di vita in cui gli atteggiamenti, eventuali sistemi comportamentali devianti e gli stili di vita non essendosi ancora stabilizzati, possono essere oggetto di interventi preventivi e promotivi il cui fine è quello di consentire il raggiungimento di una condizione di benessere nella triplice connotazione di benessere soggettivo, psicologico e sociale (Lavanco, Novara, 2002). È proprio rispetto ai gruppi informali di adolescenti che da qualche decennio si è diffusa una nuova pratica sociale, quella del lavoro di strada, già collaudata in molte parti del mondo, che ha rivoluzionato la preponderante logica servizio-centrica. Il lavoro di strada, nelle sue possibili declinazioni, presuppone che spetti agli operatori l’onere di raggiungere l’utente per realizzare degli interventi nel loro ambiente naturale (bar, piazze, giardini pubblici, strada, ecc…). Le competenze e i compiti di questa nuova figura professionale sono stati ben delineate all’interno del progetto formazione della Comunità di Capodarco che definisce l’operatore di strada come: «[…]un lavoratore sociale inserito nell’area delle professioni di aiuto, in grado di stabilire una durevole relazione con gruppi informali adolescenziali, di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenza
ascolto attivo
benessere psicosociale
bimbi in strada
disagio
empatia
empowerment
lavoro strada
legge 328
legge 385
psicologo di strara
relazione educativa
rete sociale
setting
setting mentale
strada
welfare mix
welfare state

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi