Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La guerra in Iraq e le discriminazione anti-arabe nella stampa italiana

...

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “I centomila pretoriani di Saddam, fedeli, invisibili, pronti a morire”, “‘Scenario Stalingrado’ per la battaglia di Bagdad. Consegnate ai generali le prime armi chimiche”, “Bagdad ‘scopre’ bombe all’antrace e gas nervino”, “Un plotone della morte del raìs ha giustiziato cinque marines”, “Le tre armi dell’uomo di Washington ‘Dio, Texas e famiglia contro il raìs’ ” e ancora “Civiltà superiore? Si è davvero così ”, “La tortura. La barbarie”, “Dopoguerra, lo spettro del conflitto di fedi”, “Musulmani, autodistruzione e monoteismo”. Questi sono alcuni dei titoli che compaiono sugli organi di stampa italiani dall’inizio della guerra dell’Occidente all’Iraq. Al “lettore medio”, però, nonostante sia letteralmente “bombardato” da articoli e notizie provenienti dall’Iraq, restano sostanzialmente oscure le cause che hanno spinto le democrazie occidentali a ingaggiare questa guerra e, di conseguenza, che spingono l’Iraq e gli iracheni a resistere all’aggressione e all’occupazione. Come sono state presentate dalle testate giornalistiche italiane, infatti, le motivazioni che hanno spinto alla guerra? E ancora, come viene rappresentato il popolo iracheno (o più in generale i popoli arabi) e le forze di occupazione dal giornalismo italiano? Questo lavoro si propone l’analisi del trattamento da parte di un piccolo campione della stampa italiana dell’aggressione militare all’Iraq iniziata nel marzo 2003. Ho cercato, inoltre, di rilevare eventuali differenze tra le modalità “espositive” adottate dai media fino al 20 marzo 2003 (data che segna l’inizio dell’aggressione) e quelle successive a questa data, oltre che alle differenze nel trattamento mediatico riservato ai soldati della coalizione filo-statunitense ed alla resistenza del popolo iracheno. Il campione della stampa esaminato è formato dai due quotidiani maggiormente diffusi e distribuiti sul territorio italiano: il Corriere 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Della Puppa Contatta »

Composta da 288 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1184 click dal 04/04/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.