Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giornalismo, politica e sondocrazia. Oltre il quarto potere

La tesi affronta l'intrigato e misterioso rapporto tra giornalismo, politica e sondaggi e come esso influenzi il nostro modo di vivere la politica. Non ricerco verità occulte, voglio solo far riflettere su alcuni passaggi della vita politica italiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
VI 1. Introduzione Ogni giorno gli italiani sono bombardati da sondaggi di ogni tipo che indagano in ogni aspetto la vita sociale,economica e politica. Vengono fatti sondaggi sul gusto di gelato preferito, su quanti italiani siano infedeli, fino a ricerche più serie che indagano il mutamento dei comportamenti dei giovani, nonché le indagini su chi vincerà le prossime elezioni. Ogni giorno viviamo compresi in una percentuale della popolazione italiana senza neanche rendersene più conto. La nostra individualità è annullata in un guazzabuglio generale, i nostri pensieri e le nostre abitudini sono solo numeri. In questi ultimi anni i sondaggi hanno svolto questa funzione di omologazione di massa e, coadiuvati dal mezzo televisivo, hanno creato a loro volta una nuova opinione pubblica, quella dell’homo videns. L’interesse per questo argomento nasce da una ferma convinzione che l’opinione sia una cosa molta più profonda rispetto a quello che ci vogliono far credere e, a posteriori, dalla certezza che essa sia oggetto di manipolazione da parte di vari attori. Lo scopo che si prefigge questa tesi è quello di far riflettere sull’uso e abuso dei sondaggi e sulla politica italiana, sottolineando la spettacolarizzazione che la caratterizza. La prima parte, Sondaggio Sum, spiega e descrive il sondaggio, approfondimento necessario per poter proseguire

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Silvia Buonamici Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1620 click dal 24/04/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.