Skip to content

Governo e clima di opinione: un rapporto difficile

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Golota
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Comunicazione istituzionale e d'impresa
  Relatore: Marco Mazzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Negli ultimi anni, i media hanno acquisito un ruolo di fondamentale importanza nella società, tale da influenzare vari settori.Un settore nevralgico della società, dove i mezzi di comunicazione di massa svolgono un ruolo centrale, è rappresentato dalla politica.Oggi più di ieri questo binomio, media e politica, è da considerarsi inscindibile perché si fa politica in base ai temi d’interesse generale che impongono i media.Per comprendere il collegamento tra media e politica, si analizzerà il concetto di “clima di opinione”, in particolar modo di “clima di opinione mediale”, centrale in questo studio.I mass-media sono particolarmente capaci di definire l’importanza dei temi da mettere al centro dell’attenzione e della discussione pubblica, condizionando l’attivazione e lo sviluppo di alcune dinamiche di opinione, creando, di conseguenza, una particolare visione, più o meno positiva, su certi argomenti e personaggi.Partendo da questo presupposto, la domanda che ci si pone è : “Quanto i media influenzano il clima di opinione in una campagna elettorale di tipo permanente?”.Per cercare di dare una risposta appropriata a questo interrogativo, si è intrapresa una ricerca, per comprendere come si crea un clima di opinione, favorevole o sfavorevole, nei confronti dei singoli competitori politici.Si è quindi deciso di esaminare la situazione italiana, restringendo il campo allo studio dei due maggiori quotidiani italiani: “La Repubblica” e il “Corriere della Sera”. Questi giornali sono stati analizzati per sei mesi, da Maggio a Ottobre 2007, in particolare sono stati rilevati gli articoli di cronaca politica dai quali emergeva, attraverso l’uso di determinati termini, espressioni ed immagini, un “frame” di vittoria o di sconfitta nei confronti dei due schieramenti in competizione nella scena politica: il “Centrodestra” e il “Centrosinistra”.Alla fine del periodo, dall’analisi dei giornali sono stati ricavati dei dati che sono stati poi successivamente confrontati con i risultati rilevati da un sondaggio rispondente alla “Domanda Winner”, svolto dall’istituto demoscopico Public S.r.l. negli stessi mesi.
Questa tesi è stata svolta proprio per capire meglio i risultati emersi dalla ricerca empirica condotta. Il lavoro è stato diviso in tre capitoli che si andranno a riassumere brevemente.A conclusione di questo lavoro si è capito che il controllo maggiore o minore che le forze politiche possono esercitare sul clima di opinione costituisce una risorsa strategica decisiva per vincere una competizione.
In questo contesto, il clima d’opinione appare sempre più un indicatore rilevante del processo di formazione dell’opinione pubblica, un frame politico strategico: costituisce in altre parole una cornice cognitiva che serve ad interpretare, a dare senso a situazioni, processi comunicativi e scenari.Valutando tutto il lavoro in un ottica più globale non legata al caso specifico analizzato, da questa ricerca si può dedurre che sembra esistere effettivamente un rapporto stretto tra il clima di opinione mediale e le aspettative di vittoria percepite dall’opinione pubblica.Tutto ciò che si può dimostrare è il fatto che i dati rilevati hanno trovato conferma nelle percentuali riguardanti le risposte alla domanda winner, ma non si può provare concretamente che esista questa stretta relazione, anche se emerge chiaramente un’ipotesi plausibile, che risponde ampiamente agli interrogativi iniziali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Negli ultimi anni, i media hanno acquisito un ruolo di fondamentale importanza nella società, tale da influenzare vari settori. Un settore nevralgico della società, dove i mezzi di comunicazione di massa svolgono un ruolo centrale, è rappresentato dalla politica. Oggi più di ieri questo binomio, media e politica, è da considerarsi inscindibile perché si fa politica in base ai temi d’interesse generale che impongono i media. Per comprendere il collegamento tra media e politica, si analizzerà il concetto di “clima di opinione”, in particolar modo di “clima di opinione mediale”, centrale in questo studio. I mass-media sono particolarmente capaci di definire l’importanza dei temi da mettere al centro dell’attenzione e della discussione pubblica, condizionando l’attivazione e lo sviluppo di alcune dinamiche di opinione, creando, di conseguenza, una particolare visione, più o meno positiva, su certi argomenti e personaggi. Partendo da questo presupposto, la domanda che ci si pone è : “Quanto i media influenzano il clima di opinione in una campagna elettorale di tipo permanente?”. Per cercare di dare una risposta appropriata a questo interrogativo, si è intrapresa una ricerca, per comprendere come si crea un clima di opinione, favorevole o sfavorevole, nei confronti dei singoli competitori politici. Si è quindi deciso di esaminare la situazione italiana, restringendo il campo allo studio dei due maggiori quotidiani italiani: “La Repubblica” e il

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aspettative di vittoria
campagne elettorali
centrodestra
centrosinistra
clima di opinione
corriere della sera
diario politico elettorale 01-05-07/31-10-07
domanda winner
effetto bandwagon e underdog
elesioni politiche 2006
frames sconfitta/vittoria
giornali
governo
governo prodi
la repubblica
media
noelle neumann
opinione pubblica
politica
primarie del partito democratico
ricerca sui quotidiani
scesa in campo walter veltroni
sondaggi
spirale del silenzio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi