Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie competitive nel settore degli operatori logistici. Il caso TNT

Il modo di fare logistica e` cambiato e capovolto nel tempo a causa dei continui e stravolgenti cambiamenti sotto i nostri occhi ogni giorno: globalizzazione e localizzazione, internazionalizzazione e terziarizzazione, just in time e MTO, sono tutti temi legati alla “questione logistica”.
Dagli anni Cinquanta ad oggi, dagli Stati Uniti alla Cina, passando ovviamente per l’Europa e nel continente africano: un’analisi del settore degli operatori logistici, le nuove creature del mercato globale ma locale, dalla loro nascita (quando e perche`) fino agli attori attuali, grandi e piccoli, in un’ipotesi di sviluppo piu’ che probabile del loro futuro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La “questione logistica”, come viene definita da Roberta Scarsi 1 , è oggi di grandissima attualità e rilevanza, mossa dai cambiamenti che coinvolgono il mondo economico ed industriale: dalla internazionalizzazione fino alla globalizzazione, il modo di fare logistica è stato trascinato, sconvolto e ricostruito dagli scambi commerciali, di tecnologia, di risorse umane, determinando così un nuova scenografia di criticità nel palcoscenico competitivo delle imprese. Nuove necessità si presentano nel mercato logistico, spingendo le imprese che ne fanno parte ad adottare assetti organizzativi innovativi che sappiano “produrre” più elevati contenuti di servizio: da un lato, infatti, la domanda è sempre più sofisticata, personalizzata, con una più elevata aspettativa di specializzazione che bisogna soddisfare per migliorare l’efficacia; dall’altro, le imprese necessitano di economie di scala e scopo per migliorare l’efficienza. La logistica - intesa quindi come il “governo efficiente ed efficace dei flussi di beni e di informazioni tra punti variamente dislocati nello spazio” 2 - e le nuove esigenze del mercato danno il “via” alla nascita di operatori indipendenti specializzati. Si assiste in particolare al fenomeno detto outsourcing, che rende rilevante la dimensione strategica del contributo del fornitore terzo, il quale fornisce risorse per l’impresa internamente non producibili, ma cruciali per la competitività aziendale. La continuità della tradizionale cultura e organizzazione aziendale viene interrotta e stravolta da fenomeni che mutano le condizioni competitive, come l’accelerazione del progresso tecnologico, i nuovi modelli di produzione e distribuzione che vanno affermandosi, l’aumento degli scambi a livello internazionale, i nuovi vincoli sociali ed ambientali, la globalizzazione dell’economia. Le imprese si intuiscono sovradimensionate nell’estensione e 1 Scarsi Roberta, Gli operatori logistici: caratteri strutturali e mercato, G. Giappichelli Editore – Torino (2004) 2 ibidem

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Sara Putto Caussono Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1849 click dal 09/05/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.