Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Corea del Nord: dal pericolo atomico alla tragedia quotidiana

Attraverso l'analisi politica, storica e sociologica della Corea del Nord, questa tesi vuole spiegare la vera situazione in Corea del Nord, paese governato da una dittatura estremamente spietata ed irreale, in possesso della bomba atomica, che utilizza però solo per ricattare le potenze mondiali e perpetrare i propri crimini sulla popolazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO PRIMO LA QUESTIONE NORDCOREANA NEL SISTEMA POLITICO INTERNAZIONALE 1.1 - Per capire lo spirito con cui sono stati effettuati i dibattiti durante le Conferenze bisogna ricordare brevemente quelle che sono le premesse che portarono alla divisione tra le 2 Coree e al conseguente scoppio del conflitto fratricida. Il 10 agosto 1945 Stalin decise di sbarazzarsi della oramai labile minaccia Giapponese entrando dapprima in Manciuria e poi in Corea del Nord. Probabilmente l’Alto Comando Americano se ne preoccupò e propose una occupazione congiunta. Poiché Stalin non vedeva alcun vantaggio nel far scoppiare una nuova crisi con l’alleato americano, accettò subito la proposta. Dunque URSS e USA avrebbero occupato “amministrativamente” e “provvisoriamente” gli uni il Nord e gli altri il Sud del Paese, in attesa di un accordo sull’ex colonia giapponese. Di accordi, non ce ne furono. Al Nord i sovietici scelsero un loro uomo, capo di un piccolo contingente di partigiani coreani antigiapponesi che operava in Manciuria, nelle fila dell’esercito comunista cinese: il suo nome era Kim Song Ju 1 , quello che poi 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Paolo Taglialatela Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4046 click dal 30/04/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.