Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La donna nella pubblicità

Analisi della pubblicità e dei suoi effetti dal punto di vista psico-sociale, semiotico, etico.

Mostra/Nascondi contenuto.
La donna nella pubblicità  1  INTRODUZIONE  La pubblicità è un fenomeno imponente per dimensioni quantitative e per la sua capacità di proporre e determinare modelli di comportamento a larga diffusione sociale e culturale. Come strumento complesso di comunicazione commerciale, essa tende a influenzare opinioni, atteggiamenti e comportamenti che riguardano la formazione dei bisogni, il rapporto con il consumo di beni, la proposta e l’utilizzazione di servizi. Le tecniche comunicative utilizzate nella produzione del messaggio si sono trasformate e sono sempre più ispirate a suscitare reazioni emotivo/affettive immediate, anziché informare sulle qualità d’uso di un prodotto. Il messaggio, impoverito nella sua funzione di informare e di sollecitare comportamenti razionali di acquisto, risulta così costruito su universi simbolici che promuovono il consumo come valore di riferimento, come luogo di appartenenza e come momento di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Cristina Carnevali Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11405 click dal 21/05/2008.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.