Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Processi di intermediazione attraverso il web: analisi di alcuni casi di successo

Abstract

La rivoluzione digitale ha avviato profondi cambiamenti che hanno riguardato diversi ambiti dei comparti e dei settori economici. Con riferimento al settore turistico l’innovazione tecnologica ha ridisegnato la struttura dell’offerta, ed in particolare il ruolo degli intermediari quali; tour operator, tour organizer, agenzie di viaggio.
Tali cambiamenti nella filiera produttiva del turismo, hanno dato vita a nuove tipologie d’impresa e a nuovi percorsi di intermediazione.
Questo lavoro intende descrivere questi cambiamenti focalizzandosi su queste nuove figure d’intermediazione da molti definite “cybermediaries” o “web-operator”.
Scopo di questo lavoro è quello di descrivere il ruolo e le relazioni dei web-operator con i buyers e suppliers attraverso l’applicazione di un modello teorico che tiene in considerazione cinque variabili: informazione, transazione, logistica, sicurezza e personalizzazione.
L’analisi empirica è stata condotta applicando il modello a quattro intermediari turistici on line: Expedia, Edreams, Opodo e Venere.com.
Per ognuno dei casi studio è stata valutata la forza delle relazioni e i differenti approcci che gli intermediari hanno nei confronti dei sellers e dei buyers, mettendo in risalto quei servizi che meglio definiscono il web-operator.
I risultati mostrano che i quattro i web-operator sono molto simili nella loro organizzazione e cercano di rimanere competitivi fornendo valore aggiunto sia ai buyers che ai sellers.
Tuttavia emergono alcune differenze. Dall’analisi effettuata viene fuori che il web-operator che adotta un modello più supplire friendly è Venere.com, mentre Opodo si relaziona meglio con i buyers.
Dallo studio effettuato vengono suggerite alcune politiche che i web operator dovrebbero perseguire al fine di migliorare la loro struttura d’offerta e le relazioni con i principali fornitori.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE La rivoluzione digitale ha avviato profondi cambiamenti che hanno riguardato diversi ambiti dei comparti e dei settori economici. Con riferimento al settore turistico l’innovazione tecnologica ha ridisegnato la struttura dell’offerta, ed in particolare il ruolo degli intermediari quali; tour operator, tour organizer, agenzie di viaggio. Tali cambiamenti nella filiera produttiva del turismo, hanno dato vita a nuove tipologie d’impresa e a nuovi percorsi di intermediazione. Questo lavoro intende descrivere questi cambiamenti focalizzandosi su queste nuove figure d’intermediazione da molti definite “cybermediaries” o “web-operator”. Scopo di questo lavoro è quello di descrivere il ruolo e le relazioni dei web-operator con i buyers e suppliers attraverso l’applicazione di un modello teorico che tiene in considerazione cinque variabili: informazione, transazione, logistica, sicurezza e personalizzazione. L’analisi empirica è stata condotta applicando il modello a quattro intermediari turistici on line: Expedia, Edreams, Opodo e Venere.com. Per ognuno dei casi studio è stata valutata la forza delle relazioni e i differenti approcci che gli intermediari hanno nei confronti dei sellers e dei buyers, mettendo in risalto quei servizi che meglio definiscono il web-operator. I risultati mostrano che i quattro i web-operator sono molto simili nella loro organizzazione e cercano di rimanere competitivi fornendo valore aggiunto sia ai buyers che ai sellers. Tuttavia emergono alcune differenze. Dall’analisi effettuata viene fuori che il web- operator che adotta un modello più supplire friendly è Venere.com, mentre Opodo si relaziona meglio con i buyers. Dallo studio effettuato vengono suggerite alcune politiche che i web operator dovrebbero perseguire al fine di migliorare la loro struttura d’offerta e le relazioni con i principali fornitori.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Carmelo Galluzzo Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1968 click dal 06/06/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.