Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'escalation del nucleare in un mondo diviso tra due superpotenze

Questo lavoro si prefigge l’obiettivo di analizzare l’ escalation del nucleare in un mondo diviso fra due blocchi politicamente, ideologicamente e militarmente opposti, focalizzando dapprima l’attenzione su quello che è stato il più lungo conflitto mai combattuto della storia dell’ umanità, la Guerra Fredda, e sulle vicende che hanno portato all’evolversi delle continue tensioni fra le due superpotenze.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro si prefigge l’obiettivo di analizzare l’ escalation del nucleare in un mondo diviso fra due blocchi politicamente, ideologicamente e militarmente opposti, focalizzando dapprima l’attenzione su quello che è stato il più lungo conflitto mai combattuto della storia dell’ umanità, la Guerra Fredda, e sulle vicende che hanno portato all’evolversi delle continue tensioni fra le due superpotenze. Cercherò di illustrare i primi test nucleari compiuti dagli USA e dall’ URSS,e dai rispettivi Stati europei o extraeuropei appartenenti al Patto Atlantico o al Patto di Varsavia, identificandoli come origini, esperimenti volti al raggiungimento della perfezione da verificare in eventi emblematici del periodo che diede i natali all’ “equilibrio del terrore” sviluppatosi in seguito nel mondo. Herman Kahn nel suo libro di strategia intitolato “Filosofia della guerra atomica. Esempi e schemi” dice: <<Nella tipica situazione di escalation vi è quasi una “gara nel correre rischi” o, almeno, risolutezza, e un confronto di mezzi parziali, in una qualche forma di conflitto limitato, tra due parti>>; i rischi sono stati corsi infatti da entrambe le parti, basti vedere il grafico dell’ Orologio dell’ apocalisse, invenzione di due scienziati inglesi che hanno permesso all’ uomo, cittadino del mondo, di realizzare quanto sia andato vicino ad assistere ad un collasso nucleare del globo terrestre. Saranno evidenziate le principali operazioni militari che hanno caratterizzato questo periodo drammatico in cui l’ago della bilancia della vita mondiale oscillava alternativamente ad Oriente e ad Occidente, ponendo maggiore attenzione, in seguito, sia sulle cause che sulle risolutive conseguenze che i protagonisti di questa era hanno voluto inseguire; in 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze organizzative e delle gestioni marittime e navali

Autore: Alessandro Caprino Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1147 click dal 15/05/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.