Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La chirurgia plastica estetica del volto nei soggetti con sindrome di Down

I soggetti con sindrome di Down tendono ad assomigliarsi fra loro, più che ai propri genitori, in particolare nel volto. Gli interventi di chirurgia plastica estetica che possono essere presi in considerazione sono riferibili a quelli inerenti la correzione dell'epicanto, ovvero della creazione della plica palpebrale, in analogia con la chirurgia dei soggetti di etnia orientale, ovvero l'impianto di protesi malari e/o alla radice del naso, ovvero l'otoplastica correttiva. La tipologia di intervento relativa alla glossoplastica riduttiva, non è indicata nella maggior parte dei casi, anche per la presenza di controindicazioni relative di natura anestesiologica.

Mostra/Nascondi contenuto.

Tesi di Master

Autore: Bruno Abbate Contatta »

Composta da 20 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1900 click dal 18/06/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.