Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione delle Opzioni Reali. Applicazione al caso “Dronox”

Il metodo delle opzioni reali per valutare uan strategia d'azienda. Applicazione di un caso pratico.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La crescente complessità dei mercati attuali e il continuo cambiamento a cui sono sottoposti, porta i manager delle aziende a dover tenere sotto controllo tutta una serie di elementi di incertezza che caratterizzano l’intero processo decisionale strategico. Molti modelli economici tradizionali non riescono a far cogliere alle aziende cosa sta accadendo sul mercato, la sua evoluzione e di conseguenza ad essere competitive. Viene riconosciuto che ormai le aziende vivono in un “mondo incerto” ed è a questa incertezza che esse devono saper rispondere; l’incertezza verrà vista non più come una minaccia ma come fonte di opportunità da sfruttare. E’ in questo contesto che si inserisce la Teoria delle Opzioni Reali. Questa teoria è frutto di un filone di ricerca sviluppatosi negli anni ottanta ed esploso definitivamente nel corso degli anni novanta; si presenta come un nuovo modo di pensare, sia il singolo investimento che l’intera azienda. Dal punto di vista storico la teoria delle opzioni reali nasce dalla diffusa insoddisfazione generata dall’utilizzo della logica del VAN (Valore Attuale Netto) per la valutazione degli investimenti. Tale insoddisfazione era legata al fatto che l’applicazione di tale criterio generava una sistematica sottostima del valore degli investimenti sottoposti a valutazione, qualora essi presentassero opportunità strategiche future, difficilmente traducibili in flussi di cassa attesi. Il lavoro di tesi svolto si prefigge l’obiettivo di delineare l’approccio delle Opzioni Reali, descrivendone i punti principali. Nel primo capitolo verranno definite le opzioni reali e le principali tipologie; saranno descritte le differenze con le opzioni finanziarie e i metodi di valutazione qualitativi e quantitativi delle opzioni reali. In riferimento a quanto accennato, ci si riferirà alle opzioni reali per la valutazione degli investimenti che presentano elevati gradi di incertezza,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Lisa Giuffrida Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2407 click dal 03/06/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.