Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio d'imparzialità e la ricusazione nel processo arbitrale

La tesi esamina le problematiche derivanti dal necessario rispetto del principio di imparzialità nel processo arbitrale, soffermandosi specificatamente sull'istituto della ricusazione nel processo arbitrale sia rituale che libero.
Ho concentrato l'attenzione sulle modifiche apportate alla disciplina codicistica dalla recente novella del 2006 che ha totalmente riscritto l'art. 815 c.p.c., ossia la disposizione che regloa la ricusazione nel processo arbitrale.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE L’arbitrato è uno strumento che l’ordinamento pone a disposizione dei soggetti, quale riconoscimento dell’autonomia privata nel caso essi decidano di non sottoporre all’autorità giudiziaria la decisione delle controversie insorte o che (più spesso) potrebbero insorgere tra loro. Ci troviamo di fronte ad un giudizio di natura privata nel quale si va a concedere il potere di decidere la controversia ad un soggetto privato: l’arbitro. L’arbitrato è nel nostro paese, ad oggi, un istituto giuridico per la definizione di controversie giuridiche considerato complesso, ma soprattutto è ancora poco conosciuto dai privati, esso potrebbe essere molto utile per tutti quei soggetti che si trovano nella necessità di dover giungere ad una soluzione della controversia in tempi decisamente più rapidi rispetto a quelli che occorrono mediamente nell’ambito della giurisdizione statale, naturalmente ciò comporta maggiori spese.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giacomo Sangiorgi Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2351 click dal 03/06/2008.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.