Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Be superficial'' il teatro di Noel Coward

La tesi analizza tre commedie di Noel Coward, drammaturgo, attore, autore di musical, canzoni, film etc. inglese nato nel 1899, che ha speso la sua esistenza viaggiando continuamente in tutto il mondo ma soffermandosi in particolare in America e in Francia. Autore geniale e completo, una sorta di precursore del testro dell'assurdo molto apprezzato, in particolare dal pubblico. Il pubblico fu infatti molto influenzato dal suo modo di vestire e dal suo aspetto esteriore. Le tre commedie da me scelte, sono sicuramente tra le più note ma in particolare ripercorrono un po' tutta la carriera di Coward.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Noël Coward è una delle personalità più vivaci del teatro del XX secolo. Questo è sicuramente uno dei motivi per i quali lo ho scelto come argomento della mia tesi. Leggendo le sue commedie e il libro di Paolo Bertinetti dal titolo Il teatro inglese del Novecento, che contiene un’esauriente presentazione della poetica di Noël Coward, mi sono chiesta come fosse possibile che su un autore così versatile fosse stato scritto tanto poco. Pochissimi critici, infatti, si sono cimentati nel dare un’interpretazione delle sue opere, e quei pochi sono tutti di nazionalità inglese. Questo probabilmente è uno dei motivi per i quali Noël Coward non è abbastanza famoso in Italia, anche se le sue commedie sono tutt’altro che sconosciute ai teatri italiani. Forse la sua opera più popolare in assoluto è Brief Encounter; composta nel 1936 con il titolo Still Life, assunse la denominazione più nota in seguito al successo riscosso dal film diretto dal noto regista David Lean nel 1945. Pur avendo letto l’opera e visto il film, non ho scelto questa commedia tra le tre che ho analizzato, perché, a mio parere, non è la più rappresentativa del pensiero cowardiano. La mia attenzione si è invece soffermata su The Vortex, opera fondamentale nella carriera di Coward, Private Lives e Blithe Spirit, da me presentate in questa successione, in base all’ordine cronologico in cui sono state scritte. Le ultime due commedie sono state rappresentate recentemente anche sui palcoscenici italiani. Private Lives, ad esempio, è stato recitato da Lia Tanzi, Giuseppe Pambieri e Micol Pambieri per la regia di G. Emiliani, al Teatro dell’Opera di San Remo durante la stagione di prosa dell’anno 2002 – 2003. Oltre che a San Remo, la famiglia Pambieri ha portato la commedia nei principali teatri italiani, tra i quali il Teatro della Pergola di Firenze. Blithe Spirit, invece, è stato interpretato da Franco Millefanti, Carla Mantegna, Marco Patrizi, con la regia di Luigi Farioli al teatro di Mozzate il 6 maggio del 2000, e durante l’attuale stagione di prosa è stato rappresentato a Roma, al Teatro Dafne, nel mese di maggio 2005.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Erika Mancini Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 757 click dal 09/06/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.