Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nation of Islam: religione e identità dei musulmani neri d'America

L’obiettivo di questo lavoro è studiare un fenomeno attuale e singolare come quello dei Musulmani neri d’America riuniti in un movimento chiamato Nation of Islam, ancora poco conosciuto da noi Europei. Questo movimento, oltre alla questione religiosa, affronta diversi altri temi: la questione razziale e i problemi dei neri all’interno dello Stato americano.
Entreremo nel vivo del movimento attraverso una dettagliata descrizione del suo processo storico e delle pratiche religiose che gli aderenti al gruppo devono seguire. Vedremo, inoltre, il ruolo chiave svolto da Malcolm X nella trasformazione del movimento da setta praticamente sconosciuta nella più forte organizzazione nazionalista nera d’America. Infine, analizzeremo il ruolo svolto dalla Nazione dell’Islam nella comunità nera americana contemporanea, dando uno sguardo all’influenza politica esercitata dal suo attuale leader Louis Farrakhan.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I Fugees, nel loro singolo Fu-gee-la, cantano: “Sono un campione vero/Come Farrakhan/Leggo il Daily Qur’an/È un fenomeno/Dieta di liriche come in Ramadan”. 1 La domanda sorge spontanea: cosa hanno a che vedere il Corano e il digiuno del Ramadan con la musica rap americana? Ecco, per chi è amante della musica rap e della cultura hip hop in generale, è facile dare una risposta. Non appena ci si addentra nei testi di questo genere musicale si scopre, con grande sorpresa, l’affascinante storia della comunità afroamericana, in particolare quella degli anni Sessanta e Settanta, contraddistinta dalla lotta dei movimenti neri radicali che sconvolsero letteralmente l’America di quegli anni. L’intento di questo lavoro non è assolutamente musicale - anche se spiegheremo il legame che unisce questo tipo di musica con la cultura afroamericana - ma piuttosto quello di cercare di dare voce ai tanti nomi citati in tali testi musicali e scoprire chi erano i vari Malcolm X, Huey P. Newton ed Elijah Muhammad che i rapper ritmano con tanta forza e, soprattutto, che ruolo hanno avuto questi personaggi nei cambiamenti che segnarono radicalmente l’America nera di quegli anni. Partiremo, dunque, dalle grandi manifestazioni pacifiche fino ad arrivare ai violenti riot che costellarono l’America durante gli anni Sessanta e vedremo come tali avvenimenti affondino le radici nella metà degli anni Cinquanta, quando una sentenza della Corte suprema del 1954 dichiarò incostituzionale la segregazione scolastica dei neri, aprendo così una frattura nella cultura razzista vigente che considerava la popolazione nera “separata ma eguale”, fornendo, in questo modo, un modello d’azione e un banco di prova a tutti i movimenti degli anni Sessanta. Diremo della nascita del Movimento per i diritti civili - deciso a lottare con la disubbidienza civile e la non violenza contro il sistema di leggi razziste degli stati del Sud -. Martin Luther King, si rivelò il più autorevole portavoce del movimento. L’integrazionismo impersonato da King non era però l’unica soluzione al “problema nero” che circolava all’interno della comunità 1 The Fugees sono un trio hip hop statunitense; la canzone da noi citata, Fu-gee-la è presente nel loro album The Score del 1996. 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marianna Serra Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2293 click dal 09/06/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.