Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Business Angels: il panorama europeo. Scenario attuale, prospettive di sviluppo ed esperienze internazionali a confronto.

I Business Angels rappresentano oggi i principali attori del cosiddetto funding o equity gap. Essi risultano strategici ed indispensabili nell’ambito del processo di creazione d’impresa in quanto, oltre a fondi finanziari, forniscono alle imprese anche capitale intellettuale sotto forma di esperienza nella conduzione d’affari e di network, costituendo parte integrante della financial supply chain ben prima dell’eventuale intervento dei venture capitalist. L'ampio divario tra il mercato europeo ed americano dell'Angel Investing comincia gradatamente a ridursi grazie al traino delle realtà più evolute del vecchio continente (UK, Catalogna, Sophia Antipolis), all'incessante opera di coordinamento e sensibilizzazione da parte di EBAN e al sostegno economico (fondi strutturali) della Commissione Europea. A livello però di singoli stati rimane fortemente sentita l'esigenza di un piano fiscale agevolativo tale da ingenerare un effetto-leva sull'industria, incentivando un maggior numero di investitori ad accedervi ed alimentando il circolo virtuoso avviato.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 PREMESSA L’obiettivo fondamentale di questo lavoro di ricerca è presentare un quadro generale, descrittivo e statistico sul fenomeno dei “Business Angels”, delineando caratteristiche e ruolo di queste figure nonché evidenziando i risultati conseguiti dalla categoria a livello europeo. Per completezza informativa, questa ricerca propone inoltre una necessaria analisi del mercato principe degli Angel Investors, ovvero gli Stati Uniti d’America, che rimangono ancora il punto di riferimento nel settore. Il presente studio, che trae avvio da una disamina sulle principali tipologie di capitali di rischio a disposizione per lo sviluppo d’impresa, si focalizza sulla figura chiave di E.B.A.N. (l’European Business Angels Association) e si conclude con una panoramica sulle principali iniziative attuate da enti ed istituzioni al fine di promuovere e sostenere il cosiddetto “informal venture capital”. Sui sopraccitati e sugli ulteriori argomenti trattati si è attinto, senza pretese di esaustività, a parte della più significativa o recente documentazione, attualmente disponibile al pubblico, redatta da importanti società commerciali ed enti no-profit pubblici o privati internazionali, attivi nella promozione e nel coordinamento dell’attività dei Business Angels (E.B.A.N. in primis), con l’intento di offrire una visione sufficientemente completa ed aggiornata sull’attuale stato dell’arte in materia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alex Maria Canciani Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4308 click dal 17/06/2008.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.