Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'uso dei fanghi bentonitici nell'esecuzione di opere geotecniche

Proprietà mineralogiche e comportamentofisico della bentonite.
Concetti di base.
Cristalli e loro proprietà.
Composizione del terreno.
Meccanismi di interazione acqua-terreno.
Minerali argillosi.
Struttura mineralogica della montmorillonite.
Tixotropia.
Composizione fanghi bentonitici.
Utilizzo di fanghi bentonitici nell’esecuzione di opere geotecniche.
Stabilità delle trincee.
Stabilizzazione dello scavo.
Impianti per la preparazione del fango bentonitico.
Diaframmi in calcestruzzo armato.
L’uso dei fanghi bentonitici nell’esecuzione di pali trivellati.
Tecniche di perforazione.Uso dei fanghi bentonitici per perforazioni orizzontali.Microtunnelling.
TBM (Tunnel Boring Machine).
EPB (Earth-Pressure Balance) e Hydroshield.
Diaframmi plastici.
Schemi di impiego dei diaframmi.
Geocomposti bentonitici (GCL -GEOSYNTHETIC CLAY LINER).
Scelta di un geocomposto bentonitico.
Studi effettuati sui geocomposti bentonitici.
Tipologie di GCL.
Installazione dei GCL.
lazione dei GCL.
rescrizioni per ridurre l’impatto ambientale dei fanghi bentonitici.

Mostra/Nascondi contenuto.
L uso dei fanghi bentonitici nell esecuzione di opere geotecniche Universit degli stud i di Cassino 4 INTRODUZIONE La bentonite a ragione si pu chiamare la materia prima piø interessante dei tempi moderni ; cos scriveva nel 1942 l ingegner Savelli, scopritore dei giacimenti dall Isola di Ponza e per primo in Italia a ad introdurre il termine bentonite . Oggi questo minerale, trova impiego in svariati settori. Grazie alle sue particolari caratteristiche colloidali la bentonite ha permesso di risolvere molti problemi di ingegneria trovando valide applicazioni. La bentonite conferisce al fluido propriet reologi che; pertanto, utilizzata per il confezionamento di miscele, i cosiddetti fanghi bentonitici, pu concorrere alla stabilizzazione degli scavi durante la fase di esecuzione di opere geotecniche quali diaframmi o pali trivellati. Un’altra funzione della bentonite, che recentemente trova largo impiego nella pratica tecnica, Ł quella di costituire una "miscela plastica autoindurente" per la realizzazione di diaframmi impermeabilizzanti messi in opera per il contenimento di acquiferi o molto piø frequentemente per la messa in sicurezza di siti inquinati. Inizialmente queste miscele, formate da altri componenti come cemento ed additivi deflocculanti, oltre alla bentonite, rivestono il ruolo di fluidi di supporto che stabilizzano il terreno durante le fasi di realizzazione dello scavo, acquisendo in seguito le caratteristiche di resistenza, conducibilit idraulica e deformabilit richieste dall’opera a lungo termine.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandra Medici Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7652 click dal 16/06/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.