Skip to content

L'organizzazione delle relazioni tra imprese nella distribuzione commerciale - Analisi del caso Industria alimentare carni f.lli Scarlino s.r.l.

Informazioni tesi

  Autore: Maurizio Barone
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Luigi Golzio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 249

La tesi affronta il tema dell’organizzazione delle relazioni tra imprese nella distribuzione commerciale concentrando l’attenzione sulle modalità di cooperazione strategica tra operatori appartenenti a diversi stadi del canale di distribuzione.
Nell'attuale contesto competitivo si va affermando la cultura della cooperazione secondo cui le relazioni interaziendali rappresentano lo strumento efficiente per acquisire le risorse necessarie al sostegno dell’offerta e del processo competitivo. Le relazioni strategiche cliente/fornitore basate su rapporti di fedeltà occupano una posizione di rilievo all’interno della strategia competitiva e sono finalizzate alla massimizzazione del valore del prodotto/servizio (i processi con cui le 2 parti combinano le proprie risorse e attività generano specifici vantaggi di tipo strategico-competitivo per entrambe i partners).
Data questa premessa, si è delineato il quadro teorico necessario per indagare il tema in oggetto in una specifica realtà aziendale, la “Industria Alimentare Carni F.lli Scarlino Srl”, impresa operante nel settore della lavorazione/commercializzazione di carni fresche. L’impresa in questione si configura prevalentemente come azienda di servizi caratterizzata da vere e proprie relazioni di partnership con la propria clientela, includendo l’offerta della “F.lli Scarlino”, oltre alla commercializzazione, un peculiare servizio di gestione dei reparti macelleria inseriti nei supermercati propri clienti e alcuni servizi logistici consistenti nello stoccaggio, conservazione e trasporto di carni fresche c/terzi.
La prima parte della tesi analizza le caratteristiche peculiari dei servizi e le criticità gestionali di una azienda di servizi. Si discutono le caratteristiche peculiari dei servizi, si definisce il concetto di qualità percepita del servizio e si riportano alcuni importanti studi riguardanti la qualità dei servizi. In ultimo, si presenta un modello di analisi e gestione della qualità del servizio: il “Gap Analysis Model”.
Il capitolo 2 è dedicato all'analisi della gestione dei servizi, facendo riferimento, a tale scopo, al lavoro teorico della “Scuola Scandinava” che, dalla metà degli anni '80 in poi, ha fornito un’ampia rassegna di utili contributi (“Sistema di Gestione dei Servizi” - R. Normann; “Sistema di Servuction” - P. Eiglier/E. Langear, “Offerta di Servizio”, “Pacchetto di Servizi”, “Offerta Globale” “Modello dell’offerta di servizio incrementata” - Gronroos).
Il capitolo 3 concentra l’attenzione sulla distribuzione commerciale e sulle modalità organizzative con cui le imprese affrontano il divenire della competizione. In particolare, si analizzano le relazioni di collaborazione tra imprese commerciali, nell’ambito della Distribuzione Organizzata - con particolare riferimento alle forme di associazionismo volontario (Unioni Volontarie e G.d.A.) e agli accordi contrattuali di affiliazione.
Il capitolo 4 analizza le relazioni tra imprese industriali e commerciali evidenziando come accanto ai contenuti competitivi delle relazioni verticali, emergono crescenti spazi per indirizzare tali relazioni in senso collaborativo. Cliente e fornitore sempre più frequentemente ricorrono a meccanismi di coordinamento diversi dal mercato e dalla gerarchia essendo spinti verso forme di collaborazione (“Sistemi Verticali di Marketing”) sia dall’opportunità di conseguire significative sinergie, sia dall’intensa concorrenza orizzontale. Si analizzano pertanto i fattori che determinano il grado di integrazione e la continuatività della relazione cliente-fornitore definendo il concetto di “investimento motivazionale” e presentando il contributo di R. Normann e R. Ramirez, che propongono una logica di creazione del valore (che supera il tradizionale concetto di “catena del valore”) secondo cui cliente e fornitore sono legati da relazioni reciproche di co-produzione del valore.
In ultimo, si analizzano le fasi evolutive di una relazione cliente-fornitore da una prospettiva strategica di gestione e di marketing, offrendo importanti direttive per la gestione e lo sviluppo di relazioni e scambi paritari tra partner.
L’ultimo capitolo è stato infine dedicato allo studio del caso empirico, cioè all’analisi del caso “Industria Alimentare Carni F.lli Scarlino S.r.l.”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PRESENTAZIONE La tesi affronta il tema dell’organizzazione delle relazioni tra le imprese nella distribuzione commerciale. L’intento è quello di concentrare l’attenzione sulle modalità di cooperazione strategica tra operatori appartenenti a diversi stadi del canale di distribuzione. La scelta nasce dalla considerazione che nell’attuale contesto competitivo cliente e fornitore avvertono in misura crescente l’esigenza di impostare relazioni strategiche le quali, facendo leva sui rapporti di fedeltà stabiliti da entrambe le parti, siano finalizzate alla realizzazione di obiettivi comuni. Si afferma la cultura della cooperazione che ha come obiettivo la massimizzazione del valore del prodotto/servizio attraverso l’azione sinergica di fornitori e clienti. Essi individuano nelle relazioni interaziendali lo strumento efficiente per l’acquisizione delle risorse necessarie al sostegno dell’offerta e del processo competitivo. In altri termini, gli accordi tra le imprese occupano una posizione di rilievo all’interno della strategia competitiva, in quanto i processi attraverso cui le parti combinano le proprie risorse e le proprie attività sono in grado di generare specifici vantaggi di tipo strategico-competitivo per entrambe i partners. Data questa premessa, si è quindi cercato di delineare il quadro teorico necessario per indagare il tema in oggetto in una specifica realtà aziendale, la “Industria Alimentare Carni F.lli Scarlino S.r.l.”, impresa operante nel settore della lavorazione e della commercializzazione delle carni fresche. L’impresa in questione si configura prevalentemente come un’azienda di servizi. L’offerta della “F.lli Scarlino S.r.l.” include infatti un servizio di gestione dei reparti macelleria inseriti nei punti vendita al dettaglio appartenenti ai propri clienti e alcuni servizi logistici consistenti nello stoccaggio, nella conservazione e nel trasporto di carni fresche per conto terzi. Sulla base delle precedenti considerazioni si è ritenuto opportuno dedicare la prima parte della tesi all’individuazione delle caratteristiche peculiari dei servizi e delle criticità gestionali che caratterizzano un’azienda la cui offerta è rappresentata principalmente da servizi. Nel primo capitolo, in particolare, si discute la natura dei servizi, se ne presentano le caratteristiche peculiari e si definisce il concetto di qualità percepita del servizio. Successivamente, si esaminano le dimensioni della qualità e si discutono alcuni importanti studi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

commercializzazione di carni fresche
cooperazione
distribuzione commerciale
distribuzione della carne
logistica degli alimentari
organizzazione distributiva
partnership nella distribuzione
servizi di distribuzione
settore alimentare

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi