Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del leasing nell'ambito del settore parabancario

Con il seguente lavoro tenterò di tracciare un quadro generale che rappresenti, per quanto possibile in modo organico, alcuni dei principali aspetti che caratterizzano il leasing.
Nel primo capitolo accennerò alle origini storiche di questo strumento, strumento nato in un ordinamento del tutto diverso da quello italiano e “trapiantato” nel nostro ordinamento. Ciò spiega sia la circostanza della mancanza nel nostro ordinamento di una legge organica in materia di leasing (nonostante l’istituto sia disciplinato da molte leggi), sia il fatto che il leasing si è configurato come “strumento flessibile”, che si è modellato contrattualmente in ragione delle esigenze degli operatori finanziari.
Il leasing si è infatti sviluppato secondo schemi ampiamente differenziati. Successivamente analizzerò il contratto di leasing, con riferimento sia alla forma operativa, che alla forma finanziaria, analizzandone le peculiarità e le problematiche.
Nel secondo capitolo analizzerò i principali aspetti gestionali delle società di leasing, prendendo in esame (seppur nelle linee principali) lo Stato Patrimoniale ed il Conto Economico di dette società.
Poi prenderò in esame uno dei principali problemi prettamente italiani, ovvero la discordanza tra i principi contabili internazionali (IAS) e la normativa italiana, spiegando il significato dei metodi “patrimoniale” e “finanziario” e cercando di esporre il problema dell’intreccio che in Italia viene a crearsi tra normativa civilistica e fiscale, in rapporto alla corretta applicazione degli IAS (in particolare con riferimento allo IAS17).
Infine nell’ultimo capitolo, prendendo spunto dai dati derivanti dai rapporti di Assilea, dal 1999 fino al 2006, tenterò di tracciare un quadro del recente sviluppo del mercato del leasing e delle problematiche che le società di leasing si trovano ad affrontare. Dall’analisi risulta che il comparto immobiliare e strumentale in particolare stanno avendo una crescita sostenuta; ho quindi spiegato i motivi di tale crescita.
Questi riguardano in primo luogo il superamento di ostacoli radicati di origine culturale, infatti il leasing è uno strumento di recente apparizione in Italia, a seguire vi è il forte incremento dell’utilizzo del “Sale and lease-back” e ne tratterò le ragioni.
Inoltre spiegherò i motivi e le funzioni della “locazione operativa” che, sia nel par. 1.3., che nel terzo capitolo.
Sempre nell’ultimo capitolo accennerò al problema della scelta che si pone in capo ai “possibili”clienti tra l’acquisto diretto ed il ricorso al leasing, analizzandone analiticamente i Costi ed i Benefici.
Mi accingo dunque a presentare il primo capitolo, pur nella consapevolezza che la vastità e l’ampiezza delle argomentazioni attinenti al leasing, rende comunque la trattazione non esaustiva e bisognosa di approfondimenti specifici.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione: Con il seguente lavoro tenterò di tracciare un quadro generale che rappresenti, per quanto possibile in modo organico, alcuni dei principali aspetti che caratterizzano il leasing. Nel primo capitolo accennerò alle origini storiche di questo strumento, strumento nato in un ordinamento del tutto diverso da quello italiano e “trapiantato” nel nostro ordinamento. Ciò spiega sia la circostanza della mancanza nel nostro ordinamento di una legge organica in materia di leasing (nonostante l’istituto sia disciplinato da molte leggi), sia il fatto che il leasing si è configurato come “strumento flessibile”, che si è modellato contrattualmente in ragione delle esigenze degli operatori finanziari. Il leasing si è infatti sviluppato secondo schemi ampiamente differenziati. Successivamente analizzerò il contratto di leasing, con riferimento sia alla forma operativa, che alla forma finanziaria, analizzandone le peculiarità e le problematiche. Nel secondo capitolo analizzerò i principali aspetti gestionali delle società di leasing, prendendo in esame (seppur nelle linee principali) lo Stato Patrimoniale ed il Conto Economico di dette società. Poi prenderò in esame uno dei principali problemi prettamente italiani, ovvero la discordanza tra i principi contabili internazionali (IAS) e la normativa italiana, spiegando il significato dei metodi “patrimoniale” e “finanziario” e cercando di esporre il problema dell’intreccio che in Italia viene a crearsi tra normativa civilistica e fiscale, in rapporto alla corretta applicazione degli IAS (in particolare con riferimento allo IAS17). Infine nell’ultimo capitolo, prendendo spunto dai dati derivanti dai rapporti di Assilea, dal 1999 fino al 2006, tenterò di tracciare un quadro del recente sviluppo del mercato del leasing e delle problematiche che le società di leasing si trovano ad

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Alessandro Nasuti Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1129 click dal 03/09/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.