Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema televisivo cubano

Il passaggio da sistema commerciale a monopolio statale ha portato la televisione cubana a intraprendere un percorso inverso rispetto all’evoluzione storica delle altre emittenti televisive mondiali.
Cuba attraversa oggi un periodo molto particolare della sua storia socio-economica, sospinta dalla pregnanza degli eventi degli ultimi quarant’anni.
Grazie all’appoggio ufficiale dell’ambasciata cubana in Italia e dell’ufficio delle relazioni internazionali dell’I.C.R.T. (Istituto di radio e televisione cubano) è stato possibile effettuare le ricerche atte alla realizzazione di uno studio sulla storia, il presente e le future ipotesi di sviluppo del sistema televisivo cubano.
Le ricerche sono state effettuate presso le strutture dell’Istituto cubano di radio e televisione.
La collaborazione con l’alta dirigenza dell’organismo e con il prof. Josè Raul Estol, considerato in loco la massima autorità nel campo storico televisivo, è stata fondamentale per riunire tutte le informazioni necessarie allo svolgimento del lavoro, per acquisire le notizie storiche e per comprendere le dinamiche dei processi avvenuti all’interno del Paese.
Data la carenza bibliografica riguardo l’argomento sia a Cuba, sia nel mondo intero, la tesi ha un carattere sperimentale e a ciò è dovuta l’assenza di note all’interno del testo.
Il funzionamento della televisione cubana è oggi strettamente connesso alla vita politica, economica e sociale del Paese e ciò ha reso necessario e inevitabile strutturare la tesi secondo il seguente iter.
Un capitolo introduttivo sulla storia sociale, politica ed economica del Paese, che renda chiaro il contesto entro il quale si inserisce la successiva trattazione.
Quindi un’analisi storica dell’ambito televisivo riguardante il passaggio da sistema commerciale a sistema statale avvenuto nel 1959.
In seguito un’analisi delle componenti che caratterizzano un apparato televisivo, dalla struttura aziendale alla tecnologia a disposizione, dai palinsesti della programmazione al rilievo degli indici d’ascolto.
Sono stati poi inseriti capitoli sui generi televisivi più importanti, dal sistema informativo alla telenovela che in tutto il continente americano è l’ambito televisivo che raggiunge la massima fidelizzazione di pubblico.
È stato reso conto all’interno del lavoro della visita all’isola del Santo Padre Giovanni Paolo II, visita che ha comportato il più consistente sforzo umano e tecnologico da parte dell’Istituto cubano di radio e televisione ed ha rappresentato il più grande evento mediatico cubano.
La tesi consta inoltre di un capitolo sul sistema di promozione e propaganda sociale dal momento che a Cuba non è presente nessuna forma di pubblicità commerciale.
E infine, un capitolo sui progetti immediati dell’Istituto cubano di radio e televisione che nonostante la grave crisi economica del Paese è impegnato nell’introduzione delle nuove tecnologie quali il sistema di trasmissione digitale e via cavo.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Guido Sapienza Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3906 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.